Categoria sempre più affollata e ricca di modelli che strizzano l’occhio a un pubblico giovane, quella dei B-Suv racchiude sport utility in formato mini. Ideali per la città e alternative indovinate a chi non desidera più la classica city-car.

Tra questi c’è Seat Arona che deriva dall’utilitaria Ibiza, più lunga di 8 centimetri (misura 4,14 metri) ma con dimensioni più contenute rispetto al suv compatto Ateca (4,34 metri). Derivando da Ibiza, conserva i motori (benzina 1.0 3 cilindri da 75, 95 e 115 cv) a cui si aggiunge un diesel TDI 1.6 da 115 cv. A listino anche la FR, sigla che sta per Formula Racing ed è abbinata al motore tre cilindri 1.0 EcoTSI e al quattro in linea 1.5 TSI EVO ACT da 115 e 150 cavalli oltre al 1.6 TDI 115 cv. 

Piacevole e molto agile in città, la versione che abbiamo guidato era equipaggiata con il tre cilindri 1.0 da 95 cv, la potenza giusta per equilibrare prestazioni buone e un risparmio notevole nelle spese di gestione. La spinta è continua per una velocità di punta di 173 cavalli, un’accelerazione 0-100 che si ha in 11”4 con un consumo combinato di 20,4 km/litro.

A caratterizzare la FR da 115 cv e quella diesel che ha un’analoga potenza è una calandra a maglie ampie, cerchi da 17” Dynamic (in alternativa quelli da 18”), l’accostamento bicolore tra carrozzeria e tetto, nero come le calotte degli specchietti. Non mancano le cromature, disseminate tra barre sul tetto e profilo che evidenzia la linea di cintura, fino alle cornici sul paraurti posteriore.

Nell’abitacolo troviamo sedili sportivi, volante in pelle, cambio doppia frizione DSG. Sul fronte multimediale è disponibile il display 8” touch, completo dell'Audio Pack che prevede lettore cd, Seat Full Link, Bluetooth con comandi vocali. Di serie anche il climatizzatore automatico bi-zona e Aircare.