BMW X5 è un archetipo. E’ stato il primo SUV, termine inizialmente adottato per i fuoristrada, a comportarsi come un’auto stradale. Anzi, una sportiva.

Dopo quasi venti anni, l’esordio è del 1999, e quattro generazioni, la virtù continua. Anzi, si rinnova. Sportiva, ma più confortevole e pure con doti da fuoristrada (sul serio, non per pavoneggiarsi) grazie al pacchetto Off-Road, il primo che BMW ha realizzato espressamente per esaltare le doti i fuoristrada.

Abbiamo toccato con mano nuovo BMW X5 ad Atlanta in Georgia, dove fu presentata la prima generazione (ogni X5 ha “esordito” in una città olimpica) e poco più di 150 km da dove viene prodotta. A Spartanburg, dove nascono tutte le grandi “X” bavaresi, da X3 in su.

Nuova X5, che ha un prezzo di listino a partire da 72.900 euro, s’è dimostrata un’auto totale. Disponibile in Italia in tre versioni. Due Diesel, xDrive30d (265 cv), M50d (400 cv) e  un benzina xDrive40i (340 cv). Dal 2019 avrà in gamma anche la versione ibrida plug-in, ovvero xDrive45e.

Quadra il cerchio? A nostro avviso senza dubbio. Nuovo X5 ha la stazza, 4,92 metri di lunghezza, anche per ospitare 7 persone. oppure un bagagliaio che parte da 650 litri di capienza. Performa alla grande su strada, con tutte le motorizzazioni: eccezionali in progressione i 760 Nm del quadri-turbo a gasolio di M50d.

Forte anche delle ruote posteriori sterzanti (di serie su M50d, a richiesta sulle altre), le sospensioni pneumatiche (Two Axle Air Supension) che permettono un’escursione dell’altezza da terra di 80 millimetri e al differenziale posteriore a controllo elettronico. Il tutto unito alle modalità di guida, al sempre eccellente cambio automatico a otto marce e alla trazione integrale xDrive. Un tappeto volante, che può essere piuma o può essere ferro, quando si vuole cambiare passo.

La novità è in ogni modo il comportamento fuoristrada. Con le modalità xSnow, xSand, xGravel e xRock. Che, abbinate all’altezza da terra variabile e a tutti gli altri sistemi sopra menzionati, permettono davvero a X5 di essere un’auto totale. O uno degli esempi più vicini possibili.

Aggiungiamo i fari LedLaser adattivi (500 metri di portata, opzionali), il nuovo design degli stessi gruppi ottici, più affusolati, ben abbinato a una calandra più grande che mai e X5 non può passare inosservata. Anche perché i sistemi di assistenza alla guida (di livello 2) consentono un margine di sicurezza (e di stress evitato) notevole, ottimamente gestibili grazie a cruscotto e plancia digitali.