Renault Clio Moschino si presenta nella città della moda, a Milano. Per chi non lo sapesse, Clio è l’auto straniera più venduta in Italia dal 2013. Oggi rinnova la propria gamma lanciando sul mercato l’edizione Moschino, frutto della collaborazione tra il marchio transalpino e la casa di moda diretta da Jeremy Scott, personalmente coinvolto nello sviluppo del design. Il tratto distintivo della vettura è rappresentato dal contrasto black&gold presente su retrovisori, cerchi e bocchette di aerazione, completato dal logo Moschino sul volante e dai sedili sportivi.

Le novità non finiscono qui poiché esordisce anche il motore TCe 75 turbo benzina, che va a sostituire il 1.2 16v aspirato e promette consumi e prestazioni di rilievo a fronte di una cilindrata di soli 898cc, inoltre guidabile da neopatentati. La nostra prova comincia dal centro di Milano, dove abbiamo potuto constatare la grande brillantezza a marce basse del nuovo propulsore, fino ad arrivare a Bellagio, splendida località sul lago di Como. Sia in autostrada che in strade extra-urbane la Clio si comporta egregiamente grazie ad un assetto ben bilanciato che conferisce alla vettura un’ottima tenuta di strada.

Il cambio 5 marce ha innesti precisi ed è piacevole da utilizzare e i consumi sono veramente degni di nota: nel nostro viaggio di un centinaio di chilometri abbiamo riscontrato una media di circa 15 km/l. Ottime sono anche le dotazioni di serie con parking camera e sensori di parcheggio posteriori, schermo touch da 7” e radio MP3. Gli altri motori disponibili sono il Tce 90, disponibile benzina o doppia alimentazione gpl e i diesel Dci da 75 e 90cv.

Prezzi a partire da 14.400 € e lancio previsto nei concessionari il 17 e 18 Novembre.