Solo a guardarla V60 Cross Country fa venire voglia di avventura: assetto rialzato di 75 millimetri rispetto alla versione classica, trazione integrale di serie e rivestimento della carrozzeria per affrontare percorsi più impervi sono il biglietto da visita dell’ultima nata della dinastia di station wagon Volvo. Il winter test organizzato a Luleå, città nel cuore della Svezia artica, è l’occasione perfetta per mettere alla prova la vettura nel suo habitat naturale per il quale è stata progettata.

Temperature rigide fino a -20 gradi e nevicate copiose sono l’antipasto della nostra prova, ma appena saliti a bordo la prima sensazione è di grande sicurezza e comfort. Gli interni sono quelli che già conosciamo su V60, ben rifiniti e con tecnologia all’avanguardia grazie al cruscotto digitale e al grande display centrale da cui controllare le impostazioni della vettura, l’infotainment e la navigazione.

Le modalità di guida sono quattro a partire da comfort per arrivare a dynamic e la differenza è tangibile in quanto viene modificata la risposta di sterzo, cambio, motore e sospensioni. I paesaggi innevati del nord e la guida sul mare (sì avete capito bene, per raggiungere le isole di fronte a Luleå d’inverno, si percorrono strade su ghiaccio spesso oltre un metro e mezzo) sono gli ingredienti di un’esperienza unica che trova il suo culmine nel test finale su pista ghiacciata dove l’auto ha dimostrato una dinamica di guida sempre piacevole anche in condizioni estreme e negli esercizi più difficili.