MBUX (Mercedes-Benz User Experience) compie un anno dal esordio al CES di Las Vegas 2018 continua la sua evoluzione. 

Dopo l'esordio su Classe A sta arrivando su tutta la gamma. Ovvero Classe B, Classe A berlina, CLA, GLE e EQC. Ora tocca anche ai vecioli commerciali con il grande Sprinter, che a fine 2019 avrà anche una versione elettrica

Genova abbiamo toccato con mano le ultime novità. Mercedes ha scelto la città segnata dal disastro del ponte Morandi per contribuire a riaccendere i riflettori su una realtà che sta soffrendo. E dove anche la viabilità, già non semplice, è forzatamente cambiata. MBUX ha mostrato doti speciali. Ma non solo su strada, l'evoluzione è per la vita di tutti i giorni.

MBUX è progredito, come la totale interazione con gli assistenti vocali e wearable device come Amazon Echo, Google Home, Apple Homepod e Garmin. “Hey Mercedes” è comunque l'unico "Apriti Sesamo" per attivare l’intelligenza artificiale avanzata del Voicetronic. Il sistema MBUX è sempre più evoluto e pronto a rispondere a domande complesse. Dove si parla inglese e tedesco ha compiuto passi in avanti ancora più importanti. Ma anche in italiano la progressione è tangibile.

E' possobile personalizzare secondo le preferenze l’accoglienza a bordo, sedili, retrovisori, plancia, al nostro arrivo. Rendere ancora più precisa la navigazione con la realtà aumentata, con le telecamere attive a bassa velocità e i nomi delle vie indicate sulle immagini riprese in diretta, o sicura grazie al protocollo Car-to-X, dialogando con le altre vetture (dotate del Car-to-X) e segnalando situazioni di emergenza.

Il plus di MBUX è nell'offerta coordinata di molte assistenze, anche per set up dell’auto, intrattenimento, meteo, viaggio, cibo o alberghi, car sharing in una soluzione. Ovviamente anche con i comandi gestuali: un pacchetto totale.

La chiave di tutto il presente e soprattutto il futuro della fruibilità è il Mercedes Me, ovvero i servizi su piattaforma digitale che riguardano acquisto, finanziamento, manutenzione e mobilità. Dal 2016 sono già le 200.000 le Mercedes connesse in Italia, ma in futuro sarà possibile attivare in remoto (offerta di prodotti in cloud) optional sulle vetture. Come per Tesla, è vero, ma il pacchetto di MBUX è davvero a 360 gradi, totale. Questo in un contesto che porterà ad aggiornamenti, modifiche e altro sempre meno con soluzioni fisiche e sempre di più online, dalla rete. Un passo deciso verso il Mercedes Store.

A genova è stata presentata Classe A Sport Extra. Versione speciale di duemila esemplari (motorizzazione solo Diesel 180d) a lisitino a 33.470 euro, con una dotazione speciale:  Realtà Aumentata, doppio schermo digitale da 10,25", parcheggio automatico e Mirror Pack. Il risparmio è di oltre 1.700 euro.