L’edizione 2017 del Salone Auto e Moto d’Epoca di Padova è iniziata oggi, confermandosi come l’appuntamento principale della cultura dell’auto in Europa con una crescita continua da ogni punto di vista. Dopo il successo della scorsa edizione, con più di 100 mila visitatori nell’area fieristica e 30 mila nel fuori salone, 16 case automobilistiche internazionali e oltre 4.500 auto e moto d’epoca provenienti da tutto il mondo, la 34a edizione si annuncia ancora più intensa e diversa dalle precendenti.

Tra le novità di questa edizione spicca il Future Hub, uno spazio espositivo davanti all’ingresso del salone, ad entrata gratuita, dedicato alle auto ibride ed elettriche di oggi e di domani. A questo si aggiunge l’AME U30, uno spazio-evento interamente dedicato ai giovani concepito come punto di incontro e discussione dove i ragazzi potranno approcciare in vario modo i temi dell’auto, della mobilità, del design, della moda.  Lo spazio ospiterà anche start up innovative del settore auto e non. 

Sempre nell’ambito dello spazio U30 troverà posto la community MyFirstClassic formata da ragazzi che si vogliono avvicinare al mondo dell’auto attraverso la passione per l’auto classica. Dentro i padiglioni, 90mila metri quadrati di esposizione, le Case automobilistiche mostrano la loro visione del futuro e la grande storia che le ha portate a concepirla. All’interno del quartiere ?eristico, ci saranno anche le nuove Classic Square e Area S per i dealer europei e la nuova Area N per i privati con auto in vendita.

Tra gli stand, in mostra i modelli più belli di tutti i tempi a fianco alle auto di ultima generazione di Audi, Citroën, Jaguar, Maserati, Mercedes-AMG, Pagani, Peugeot, Porsche, Tesla e Volvo. A questi si aggiunge FCA Heritage che, per la prima volta a Padova, partecipa con i quattro marchi Fiat, Alfa Romeo, Lancia e Abarth, 2 ultimi modelli, 5 vetture che hanno fatto la storia e i nuovi servizi dedicati agli appassionati.

Infine, la ciliegina sulla torta sarà l’asta di Bonhams, un grande ritorno dopo 35 anni anni di assenza, caratterizzato dalla ricchezza, dal valore e dalla rarità delle auto che verranno portate, una collezione di 60 auto storiche rare e ricercate tra cui spiccano una MercedesBenz 300 SL Roadster del 1957, una Lancia Flaminia Sport 3C Zagato del 1962 e una Lancia Flaminia Touring Convertibile del 1961. CI saranno anche una Abarth Monomille GT del 1963; una  Jaguar XK 120 SE Roadster del 1954; una Mercedes-Benz 230 SL Roadster con Hardtop del 1967 e una Jaguar E-Type V12 Roadster.