È uno dei pochi interpreti del fuoristrada specializzato rimasti sul mercato. Al Salone di Parco Valentino, nella personalizzazione Zanfi, Suzuki Jimny Gan propone un assetto ancor più curato per quanti cercano un mezzo totale là dove termina l’asfalto.

Debutta in prima nazionale, insieme alla personalizzazione stilistica di Suzuki Vitara, concept omaggio alla moto Katana e auto che prenderà parte alla Parata dei Presidenti.

Jimny Gan racconta le proprie doti nell’area test in off-road. L’elaborazione incrementa l’altezza da terra di 10 centimetri, portando il valore a 31 centimetri di luce libera tra meccanica e terreno. Cambiano le sospensioni, molle, ammortizzatori, barre di Panhard, insieme a barre antirollio scollegabili.

Il test di nuova Jimny: innovare nella tradizione

Pensato per aggredire il fuoristrada più duro, aggiunge protezione a organi meccanici tra i più esposti, con una piastra supplementare a proteggere i differenziali e l’impiego di alberi di trasmissione rinforzati.

Funzione e stile, per un Suzuki Jimny dal look rivisto, grazie a ruote tassellate da 235/75 e distanziali da 30 millimetri. La tinta carrozzeria è spezzata dalle fasce parassassi sulle fiancate e la griglia elastica applicata sul cofano motore.

All’interno, i sedili con rivestimento parziale in Alcantara forata rappresentano la cifra dell’allestimento speciale Gan.

Per un progetto specializzato, Vitara Katana si presenta con i contenuti del suv, motorizzato 1.4 Boosterjet e trazione 4x4, contraddistinti da soluzioni come i dettagli in nero lucido a contrasto sulla carrozzeria grigio Londra e particolari rossi, oltre a protezioni supplementari sulle fiancate.