C’è l’attesa per scoprire nuova Mercedes-AMG A45, al Festival di Goodwood che aprirà i battenti il 4 luglio. Sportività estrema nel segmento compatto, 421 cavalli dal 2 litri di nuova generazione, per Classe A nella sua massima espressione.

Modernità alla quale farà da contraltare la storia sportiva della Stella. Un tuffo negli anni Trenta, al Gran Premio del circuito dell’Avus, a Berlino. La Mercedes SSKL vincente di von Brauchitsch sarà, anch’essa, una prima mondiale per il marchio.

È stata interamente restaurata, un’operazione avviata lo scorso gennaio, per ridare splendore al modello che fu il ponte tecnologico tra le auto da corsa S, SS, SSK e le Frecce d’Argento che irromperanno nel 1934.

Mercedes-AMG, il 2 litri da record destinato alla A45

SSKL speciale perché dal telaio della SSK si ottenne una riduzione di peso di 125 kg, lavorando sulla carrozzeria aerodinamica e praticando fori sul telaio. Lo specialista dell’aerodinamica, il barone Reinhard von Koening-Fachsenfeld, sviluppo la carrozzeria filante che inaugurerà una strada obbligata per migliorare le prestazioni velocistiche.

L’esemplare restaurato fu in grado, a Berlino nel 1932, di correre e migliorare le prestazioni della SSKL “base” senza carrozzeria streamlined, di 20 km/h in velocità massima e diminuendo la resistenza aerodinamica del 25%.

Esposizione statica, come per le Frecce d’Argento W25 750 kg (in foto), nelle versioni 1934 e 1937. Potenze cresciute dai 300 cavalli della variante con compressore volumetrico del ‘34, al motore evoluto a 5,6 litri, 8 cilindri in linea, da 592 cavalli del ‘37. Leggenda (arcinota) vuole che proprio nel Gran Premio di Berlino, per riportare le W25 al limite di peso dei 750 kg, i meccanici abbiano sabbiato la carrozzeria dell’auto, correndo con il luccichìo argentato in bella vista.

LA GRUPPO C DEL RITORNO MERCEDES

Storia che avrà le forme anche della monoposto dominatrice del mondiale 2018, la W09 di Lewis Hamilton, nonché del prototipo di Gruppo C utilizzato nel 1989, la Sauber Mercedes C9 del ritorno alle competizioni del marchio tedesco, dopo la tragedia di Le Mans 1955.

Bellezze storiche schierate nella scalata alla collina di Goodwood saranno, invece, modelli come la Mercedes 300 SLR della Mille Miglia 1955, la 190 E Evolution II del DTM, la recente C63 DTM.