Il Ferrari Challenge è uno dei monomarca più prestigiosi al mondo e il campionato americano è tra i più combattuti, che lo scorso anno ha visto tra i piloti in griglia anche l’attore Michael Fassbender.

Per rendere maggiormente competitivo il trofeo, Ferrari ha chiuso un accordo con Intel, annunciato al CES di Las Vegas. L’azienda di software fornirà a Ferrari un sistema di intelligenza artificiale per analizzare in tempo reale le performance dei piloti e consentire agli ingegneri di dare indicazioni immediate per migliorare i tempi sul giro.

Inoltre Intel ha sviluppato anche delle tecnologie capaci di migliorare l'esperienza degli spettatori. Alcuni droni potranno inquadrare le vetture dall'alto, fornendo informazioni riguardo lo stato dell'auto e del guidatore, così da permettere al pubblico di seguire al meglio ogni fase della gara. Alcuni algoritmi seguiranno l'evoluzione della competizione creando dei video comparativi per mettere a confronto i passaggi dei piloti, così da evidenziare i punti di staccata, l'ingresso e l'uscita dalle curve.