Presentata nel 2013 Mercedes GLA aveva già bisogno di un aggiornamento? No, ma la vita media delle automobili è inversamente proporzionale a quella degli esseri umani e ormai, dopo i tre anni, il ritocco è d’obbligo

Anche se leggero, come quello applicato allo sport utility compatto tedesco, presentato al Salone di Detroit e già pronto per essere commercializzato (in Germania si parte da 28.940 euro; i listini italiani verranno comunicati a breve ma non dovrebbero discostarsi di molto). Esteticamente si notano cambiamenti al design del paraurti anteriore, alle ruote e ai gruppi otici, coi nuovi Led a sostituire i bi-xeno. Insomma niente di che, solo un “fitness programme”, come dicono in Mercedes, per rendere la GLA ancora più appetibile rinnovando la sfida a BMW X1 e Audi Q3

Gli aggiornamenti dell’abitacolo riguardano principalmente alcuni upgrade tecnologici, con l’esordio dell’around view monitor e del bagagliaio con apertura senza mani (ossia grazie al movimento del piede).   Inoltre nuova GLA esce con il sistema di frenata automatica d’emergenza e il dispositivo attention assist di serie. 

Dal punto di vista dei motori la novità riguarda l’introduzione della versione GLA 220 4Matic, con motore 4 cilindri benzina da 184 cavalli abbinato alla trazione integrale. La gamma, al pari dell’attuale, parte dall’entry level GLA 180d con motore diesel da 109 cavalli, fino alla brutale AMG GLA 45 4Matic da 381 cv