Prima hanno fatto quelli medi. Poi quelli grandi. Poi quelli piccoli. Poi quelli coupé. Adesso arrivano anche quelli grandissimi e coupé. L'invasione degli sport utility non si arresta e le Case tedesche in primis stanno inondando il mercato con Suv di ogni dimensione e potenza. Vedi Audi che dopo aver lanciato la compatta Q2 si è presentata a Detroit con la mastodontica Q8 Concept, prototipo di Suv coupé che anticipa il modello di serie, in arrivo nel 2018.

Lunga 5,02 metri, larga 2,04 e alta 1,7 è, in pratica, una declinazione coupé della Q7, più lunga di 10 centimetri buoni della Mercedes GLE Coupé e della BMW X6.

Audi alza l'asticella, quindi, inaugurando un nuovo segmento, quello dei maxi sport utility coupé. L'anteriore è imponente, mentre il design del posteriore, caratterizzato da montanti estremamente bassi e schiacciati e da spalle pronunciate sopra le ruote, omaggiano la Audi Ur-quattro degli anni ’80. Tuttavia, nonostante il taglio basso della linea del tetto, la show car offre, viste le dimensioni, di ampio spazio per passeggeri e un bagagliaio da 630 litri. Inoltre se guardate bene la Q8 vi accorgerete che... mancano le maniglie sulla fiancata. Il meccanismo di apertura delle porte anteriori e posteriori è affidato a un sistema touch nascosto nel piccolo logo Audi con i 4 anelli sui due montanti (indicato dalla freccia). Basta toccarlo e le porte si aprono. Ma difficilmente questo sistema - anche per questioni di sicurezza - verrà mantenuto nell'auto definitiva.

L'abitacolo vanta un design estremamente pulito, minimal con ampi touchscreen, a cui si affiancano un ampliamento dell’Audi virtual cockpit e un head-up display a realtà aumentata per far compenetrare mondo reale e mondo virtuale. Ad esempio, una freccia di navigazione compare effettivamente nel punto in cui sarebbe stata disegnata sulla strada.

La concept è equipaggiata con un sistema ibrido plug-in che abbina il 6 cilindri turbo-benzina 3.0 TFSI a un elettrico, in grado di erogare complessivamente 448 cavalli (la Q7 e-tron si ferma a 373 cv) e 700 Nm di coppia abbinato alla trazione integrale permanente quattro, consentendo uno scatto 0-100 km/h in 5"4. Sospensioni pneumatiche e dischi freno ceramici da 20” completano il pacchetto tecnico di un prototipo che sembra molto vicino al modello di serie.