“Lo sbalorditivo design e l’aggiunta del nuovo, efficiente, motore 2.0 litri turbo rendono la Jeep Cherokee 2019 ancora più desiderabile nel segmento dei Suv di taglia media”. Con queste parole Mike Manley, numero uno del marchio Jeep, ha enfaticamente sottolineato l’unveiling della nuova Cherokee al Naias di Detroit.

Una presentazione che era stata anticipata dalle prime immagini del restyling, aggiornato esteticamente secondo gli ultimi canoni stilistici del marchio Fiat Chrysler. Le principali novità riguardano l’anteriore: i gruppi ottici integrano ora tutti i fari, fascione paraurti e cofano sono stati rimodellati, evolvendo lo stile della Compass. Cambiamenti cui si aggiungono nuovi dettagli, come i cerchi da 19” per le versioni Overland e il portellone posteriore ad apertura elettronica.

Leggeri i ritocchi riguardanti l’abitacolo, impreziosito da finiture nero lucido e satin, con le bocchette d’aerazione e la leva del cambio che presentano un nuovo design. Nuova Cherokee è offerta col sistema Uconnect di ultima generazione, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e schermi da 7,0" e da 8,4" dotati della funzione "Pinch & Zoom". Cinque gli allestimenti disponibili negli Stati Uniti: Latitude, Latitude Plus, Limites, Overland e Trailhawk. 

Dal punto di vista meccanico la principale novità riguarda, al momento non in Italia, l’introduzione del motore turbo-benzina 4 cilindri 2.0 litri da 274 cavalli. Per il mercato italiano, dove arriverà nella seconda metà dell’anno, si conferma il 2.2 diesel abbinato al cambio automatico a nove rapporti.