DETROIT. Sei posti, un design rivoluzionario che anticipa molti stilemi che vedremo sulle Nissan del futuro prossimo venturo e tanta tecnologia a bordo. Al Salone di Detroit la Casa giapponese ha esposto Xmotion Concept, un curioso e innovativo prototipo di Suv che ha un abitacolo in grado di ospitare sei persone, nella configurazione 2+2+2.

“Forme e proporzioni del concept Xmotion sono audaci e potenti, contrastano con quelle dell’artigianato giapponese espresse in chiave contemporanea”, ci ha spiegato Alfonso Albaisa, responsabile globale del design di Nissan. “La combinazione tra aspetti occidentali e orientali è evidente sia all’esterno che all’interno, dove connessione avanzata e tecnologie autonome si fondono con l’arte digitale moderna e tradizione giapponese”.

Muscoloso e imponente, lungo 4,60 metri, con un frontale che riprende la griglia V-Motion dell’attuale X-Trail e grandi cerchi in metallo da 21 pollici calzati da pneumatici all-terrain, Xmotion Concept ha un abitacolo spaziale: “Gli interni sono modellati sull’immagine di un fiume, con la consolle centrale che raffigura un ponte, realizzata secondo una tecnica tradizionale dell’architettura giapponese, il kanawa tsugi, impiegata dai falegnami per costruire templi e santuari religiosi”.

La plancia, invece, somiglia a un centro comandi hollywoodiano: ha ben 7 display digitali, tre principali, due sul lato destro e sinistro che coprono la lunghezza del quadro strumenti, uno “specchietto digitale” montato sul cielo dell’abitacolo e lo schermo della consolle centrale.