Lexus LF-1 Limitless Concept è un lampante esempio di come l'orientamento del mercato indirizzi la creazione di un'automobile. Il prototipo presentato dal Marchio di lusso di Toyota al Salone di Detroit è molto più di una dichiarazione d'intenti. Porta in dote le caratteristiche delle future Lexus.

E se il design rimane soggettivo (del Marchio) le soluzioni tecniche saranno patrimonio di chi arriverà. Lexus LF-1 Limitless è una crossover-ammiraglia, lunga 5.01 metri, larga 1,99, alta 1,61 e con un passo di 297 centimetri. Abbastanza per concorrere con Audi Q7, la ventura BMW X7 o la Range Rover. Qui il mercato ha dato l'input, la tipologia di vettura è complessivamente la più richiesta a livello globale. E Calty Design Research, nota fucina californiana di modelli per il Gruppo ha eseguito.

Le di LF-1 sono sportiveggianti, dal taglio dei fari anteriori a led, quasi fossero due lame puntate alla strada al cofano motore molto allungato. Anche la silhouette è dinamica, mentre il posteriore con la fascia luminosa a led e i due spoiler ai lati del tetto è senza dubbio originale, forse troppo. Vistose anche le prese d'aria.

Il prototipo è davvero uno sguardo al futuro. Lexus ha comunicato che la piattaforma è pronta a ospitare qualsiasi tipo di powertrain virtuoso: elettrico batteriafuel cell, ibrido ibrido plug-in. Non ha comunicato però alcun dato tecnico. Eccetto Chaffeur, il pacchetto di self drive, che è in grado di prendere in gestione sterzo, acceleratore, freni e valutare la segnaletica stradale. Questo sulla carta, perché sulla strada non è permesso ai privati.

Interessanti anche gli interni. L'abitacolo mostra alcune soluzioni tipicamente da concept. Come le quattro sedute, per esaltare spazi e luci. La plancia invece presenta due display digitali, illuminati col blu che caratterizza le Lexus ecologiche. Quello centrale colpisce l'occhio, anche nella sostanza: è dotato di navigatore 4D.