Lexus RC F 2020 si alleggerisce, Lexus RC F Track Edition ancor di più. E dal Salone di Detroit 2019 si candida a coupé dai due volti, ovvero, in grado di abbinare l’impiego quotidiano a prestazioni che sappiano appagare in pista.

L’alleggerimento in oggetto non è ricercato per la via più semplice, della spoliazione dell’abitacolo, della riduzione dei posti a bordo e dell’eliminazione del superfluo. RC F Track Edition, edizione a tiratura limitata, in produzione dal secondo trimestre dell’anno, come RC F aggiornata, adotta cofano motore, tetto e paratia divisoria tra abitacolo e bagagliaio tutti in fibra di carbonio, impiega una linea di scarico con terminali e silenziatore in titanio, freni carboceramici Brembo e cerchi BBS forgiati, ispirati dalle Lexus RC F schierate nelle competizioni in Classe GT3. 

L’adeguamento aerodinamico non è solo funzione dello stile, migliora effettivamente le doti di aderenza sull’asse anteriore, grazie allo splitter in fibra di carbonio, in grado di generare 26 kg di pressione verticale sull’avantreno. Nell’insieme, le migliorie prodotte sulla Track Edition riducono di 25 kg la massa che grava sull’asse anteriore sui ben 80 kg, invece, di riduzione rispetto alla coupé RC F in vendita oggi.

Già, perché il confronto non può dimenticare Lexus RC F 2020, di suo con un interessante corredo di misure di alleggerimento. Condividono il motore, V8 5 litri aspirato da 478 cavalli, ottimizzato nei condotti di aspirazione e con una diversa gestione della fasatura variabile.

La riduzione della massa su RC F interessa i semiassi posteriori, cavi e non più pieni, l’adozione di un compressore del climatizzatore più piccolo, condotti di aspirazione accorciati, braccetti di controllo della convergenza e bracci superiori delle sospensioni anteriori in alluminio. Misure abbinate a variazioni d’assetto – sul quale impattano le nuove gomme Michelin Pilot Sport 4S - nella direzione di una maggiore rigidità, impiegata sulle boccole delle sospensioni posteriori, i supporti della scatola sterzo e del motore.

Invariata la tecnica del cambio automatico 8 marce, cambia il rapporto finale, più alto, scelta che si completa con l’offerta del sistema Launch Control di serie.