Come sarà il futuro prossimo di Mercedes? La EQ A Concept è molto più che una dichiarazione d'intenti.

La Casa della Stella a tre punte al Salone di Francoforte ha mostrato una compatta a tre porte. Che però è facile anche immaginare a cinque o anche come crossover. Le forme sono quelle di un prototipo, molto affusolate e moderne: gli sbalzi contenuti lasciano presagire una buona abitabilità per quattro o cinque persone. 

Sta nel guado, le dimensioni sono da segmento B/C. La lunghezza è di 428 centimetri, la larghezza di 181 e altezze di 143. Ingombri piuttosto vicini alla Classe A. Il piglio non mancam come evidenziano di cerchi da 20” e la tinta speciale Alu-Beam.

La EQ A Concept divneterà un'auto vera: sarà costruita in serie, entro pochi anni, non a caso nella fabbrica di Rastatt, dove sarà assemblata  anche la futura  Classe A.

E' stata presentata con un bell'impatto. A iniziare dai fari laser con fibra ottica, ma è ovviamente è stato il powertrain ad attirare l'attenzione. E' composto da due motori elettrici, posti ognuno su un asse. Trazione integrale e potenza totale di 272 cavalli, cui si aggiungono 500 Nm di coppia. L’accelerazione è eccellente, come sempre nelle elettrihce: da 0 a 100 km/h in 5 secondi.

Selenzionando lemodalità di guida ci sono Sport e Sport Plus si ha una differente ripartizione della coppia tra asse posteriore e anteriore. Le batterie agli ioni di litio hanno una capacità da 60 kW. L’autonomia dichiarata è di 400 chilometri. Dalle stazioni di carica rapida  si possono recuperare fino a 100 km di autonomia in soli 10 minuti. Il punto è: quante stazioni di questo genere ci saranno nel 2020?