Ci sono tante novità sullo stand Hyundai del Salone di Francoforte. Accanto alla Kona, che è il pezzo forte, ci sono le nuove declinazioni della i30, la sportiva N e la versatile Fastback, con carrozzeria a due volumi e mezzo. Ma alla kermesse tedesca il brand coreano ha presentato anche la nuova generazione di motori e trasmissioni denominata Smart Stream. Del resto proprio a Francoforte, Hyundai ha il suo quartier generale europeo: le auto vengono disegnate nel Centro Stile di Russelsheim, per poi essere sviluppate nel vicino polo R&D europeo, collaudate e perfezionate al Test Center Hyundai al Nürburgring.

La Kona è il primo B-SUV marchiato Hyundai ed è stato sviluppato su una piattaforma totalmente inedita che permette anche l'adozione della trazione integrale. Alla base della gamma c'è il 1.0 Turbo GDI da 120 CV con cambio manuale a sei marce, mentre il più potente 1.6 T-GDI da 177 CV abbinato alle quattro ruote motrici e al cambio automatico doppia frizione 7DCT sviluppato in-house. Tra le novità che debuttano sulla Kona ci sono l’head-up display e un nuovo sistema di infotainment, che integra Apple CarPlay e Android Auto sullo schermo touch da 7’’.

Completo anche il pacchetto di sistemi di sicurezza attiva, che comprende la frenata autonoma di emergenza con rilevamento pedoni, l'assistente al mantenimento di corsia, quello per l'angolo cieco, l'allerta per i possibili urti in retromarcia e gli abbaglianti automatici. Gli ordini della Kona apriranno a ottobre, prima del lancio ufficiale sul mercato italiano previsto per novembre. A metà 2018 arriverà poi a nuova generazione di motori diesel, disponibile in due declinazioni di potenza (115 CV e 136 CV), con cambio manuale a 6 marce e automatica a doppia frizione 7DCT. Nello stesso periodo, infine, farà il suo debutto la Kona 100% elettrica.

La i30 N è la prima Hyundai di serie ad alte prestazioni, nata sotto il brand “N” e ispirata alla pluriennale esperienza della casa nel motorsport. Progettata, sviluppata e realizzata in Europa a partire dalla Hyundai i30 5 porte, si basa su tre capisaldi che mirano a esaltare il piacere di guida: la tenuta di strada in curva, la vocazione sportiva adatta alla guida di tutti i giorni e le prestazioni da gara. Sotto il cofano c'è il 4 cilindri 2 litri T-GDI da 250 o 275 CV da 353 Nm che la spinge fino a 250 km/h e da 0 a 100 km/h in 6,1 o 6,4 secondi. Da segnalare infine, il differenziale autobloccante a controllo elettronico e l'assetto, anch'esso a regolazione elettronica.

Con la nuova i30 Fastback, invece, Hyundai entra nel mercato delle compatte con una coupé a cinque porte che ha un assetto più basso di 5 mm e più rigido del 15%. Al Salone di Francoforte c'è anche la nuova i30N TCR che ha già debuttato nel campionato tedesco e che sarà pronta per affrontare le stagioni sportive 2018. Infine, a Francoforte Hyundai presenta anche la nuova generazione di motori e trasmissioni: il propulsore Smart Stream 1.6 T-GDi con fasatura variabile continua delle valvole e il cambio Smart Stream a doppia frizione a bagno d’olio con 8 rapporti.