Gli appassionati delle utilitarie pepate dovranno attendere la primavera del 2018 per scoprire su strada la terza generazione di Suzuki Swift Sport. Le premesse sono interessanti, anticipate al Salone di Francoforte sotto forma di un quattro cilindri turbo benzina Boosterjet 1,4 litri di cilindrata e in grado di esprimere 140 cavalli e 230 Nm di coppia. Valori chiamati a muovere con un certo brio gli appena 970 kg di massa della Swift, lunga appena 3 metri e 84 centimetri. 

Con 30 cavalli più di Swift Boosterjet 1.0 - in grado di toccare i 190 orari e fare i 10" netti sullo zero-cento - è un attimo scoprire il potenziale della Sport. La nuova generazione nasce sulla piattaforma Heartec, più rigida e leggera, 80 kg in meno, vestiti con uno stile specifico. L'ampia calandra è completamente diversa dal resto della gamma e sfoggia una griglia con maglie a nido d'ape. 

L'inserto simil-splitter sul paraurti anteriore si abbina ai profili sottoporta e l'elemento sul paraurti posteriore, dove campeggiano due terminali di scarico cromati. A Francoforte è stata presentata nella tinta Champion Yellow, una delle 9 che verranno offerte al pubblico. In Italia le stime di vendita fatte da Suzuki sono di 600 esemplari nel 2018.

L'adozione del motore turbo benzina cambia una storia fatta di aspirati di cubatura superiore, dall'1,6 si passa a un millequattro, con grandi benefici sulla coppia motrice, ben 70 Nm in più e una curva di coppia che offre i 230 Nm tra 2.500 e 3.500 giri/min. La lettura abbinata alla massa dice di un rapporto coppia-peso di 4,2 kg/Nm. 

Invariato il cambio manuale 6 marce, oggetto di interventi per migliorare la manovrabilità. Le sospensioni poggiano sullo schema collaudato McPherson anteriore e ponte torcente posteriore, con ammortizzatori Monroe e l'adozione di cucinetti ruota e mozzi realizzati in una singola unità, con vantaggi sulla rigidezza del camber nell'impostazione della curva: vale un incremento del 15%. 

All'interno i tocchi racing arrivano sotto forma di colori contrastanti, sedili sagomati per contenere meglio il corpo in curva, volante in pelle, strumentazione completa. L'infotainmet offre un display da 7 pollici, con navigatore satellitare e connettività allo smartphone via Bluetooth. Adeguata l'offerta di sistemi di assistenza alla guida, dall'automatismo che converte anabbaglianti e abbaglianti - regolato dalle immagini riprese dalla telecamera - alla frenata automatica d'emergenza (attiva grazie a telecamera e laser), proseguendo  con l'avviso del superamento involontario di corsia oltre i 60 km/h e la correzione della traiettoria, tra i 60 e 160 orari, tramine l'applicazione di una leggera coppia sul volante per suggerire al guidatore la manovra di rientro in corsia. 

LA GAMMA SUZUKI E IL LISTINO PREZZI