"Viviamo un momento di svolta per Bentley. Oggi compiamo un ulteriore passo in avanti nella nostra splendida storia recente e guardiamo al futuro con una vettura che stabilirà nuovi standard nel segmento delle gran turismo di lusso. Qui presentiamo un’auto che è il non-plus-ultra in termini di stile, tecnologia e innovazione". A parlare è Wolfgang Dürheimer, il grande capo della Bentley, che ha presentato al Salone di Francoforte la nuova Continental GT, sostituta della generazione precedente che, sebbene aggiornata nel 2011, è sulla breccia dell’onda dal 2003.

Quando Bentley ha lanciato la prima Continental GT – ha aggiunto Dürheimer - ha creato una nuova nicchia di mercato, quella delle gran turismo di lusso. Sono convinto che oggi stiamo ridefinendo di nuovo questo segmento. È un onore rimpiazzare un’auto che per quattordici anni è stata il termine di riferimento con cui sono state giudicate tutte le altre gran turismo». 

Ma con la nuova generazione cambia tutto, a partire dal pianale MSB sviluppato dal Gruppo Volkswagen per tutte le sportive a motore anteriore, Porsche Panamera inclusa. Con questa soluzione c’è qualche quarto di nobiltà in meno, ma si guadagna in avanguardia tecnica e di conseguenza in leggerezza e rigidità. La nuova Continental GT, infatti, è dimagrita di circa 80 kg rispetto al modello precedente (c’è anche la carrozzeria in alluminio), mentre lo stile è chiaramente ispirato alla concept EXP 10 Speed 6 del 2015.

Lo stile esalta la magnificenza dei suoi 4,8 metri di lunghezza, 1,4 m di altezza e soprattutto 2,2 di larghezza. Stupefacente anche la misura dei cerchi in lega, che di serie sono da 21 pollici ma in opzione arrivano a 22, così come stupefacente è la soluzione scelta per il display centrale da 12,3” dell’infotainment che ruota su sé stesso al centro della plancia scomparendo del tutto o lasciando spazio a tre strumenti circolari incastonati nel legno.

Non meno spettacolare è il motore, il ben noto 6 litri W12 biturbo ulteriormente affinato per sviluppare 635 CV e 900 Nm e accoppiato al nuovo cambio a doppia frizione a 8 rapporti che invia la coppia alla trazione integrale. Prestazioni da supercar (333 km/h di punta massima e scatto da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi), dunque, ma con la classe che solo una Bentley sa offrire grazie anche al programma di personalizzazione extra-lusso firmato Mulliner. Le prime Continental GT arriveranno nella primavera del prossimo anno e Bentley ha già confermato che nel prossimo futuro sarà disponibile anche una variante con powertrain plug-in ibrido