Volkswagen “prepara la volata” al debutto in pubblico dell’elettrica ID.3. Appuntamento al Salone di Francoforte, dal 12 settembre. Vi arriva a chiusura della fase di raccolta ordini sull’edizione speciale ID.3 1st Edition.

Lo scorso maggio le anticipazioni più succulente sul primo modello a portare su strada l’architettura MEB. Batterie, autonomia, dotazione di serie. E un obiettivo: arrivare a Francoforte con 30 mila ordinativi già in tasca.

PRIME CONSEGNE NEL 2020

La produzione non è ancora iniziata, avverrà a fine anno e porterà su strada le prime Volkswagen ID.3 entro metà del 2020, quando si potrà guidare in tre configurazioni differenti per capacità del pacco batterie.

Il prezzo lo farà la ID.3 da 45 kWh, obiettivo al di sotto dei 30 mila euro sul mercato tedesco, in cambio si stacca un’autonomia di marcia dichiarata in 330 km.

VOLKSWAGEN ID.3 77 IL TOP D'AUTONOMIA

Un motogeneratore, un livello di potenza: 204 cavalli. Nelle previsioni Volkswagen, la “taglia” di batteria più gettonata sarà la 58 kWh, sufficiente per coprire 420 km con una singola carica. Al top dell’offerta andrà ID.3 77 kWh, tutti valori di capacità energetica effettivamente ricaricabili. Un dato, quest’ultimo, che permetterà all’elettrica Volkswagen di percorrere fino a 550 km.

Sul capitolo batteria si è detto, nei mesi scorsi, della capacità minima residua garantita a distanza di 8 anni, il 70% del dato iniziale. Della batteria e della velocità di ricarica, va aggiunto come, da postazioni veloci a 100 kW, ID.3 potrà ricaricare l’equivalente energetico per coprire 290 km in 30 minuti.

Tra i “benefit” riconosciuti ai clienti che hanno ordinato la 1st Edition, un bonus di 2.000 kWh di ricarica gratuita dalle postazioni pubbliche, una soluzione che, nelle stime Volkswagen, occuperà un quarto delle preferenze di utilizzo, restando per il 50% l’operazione di ricarica preferita quella effettuata a casa (da presa domestica o Wallbox).