Uguali e diversi, non solo per segmento d’appartenenza. Due visioni dell’ibrido plug-in, quelle interpretate da Mercedes GLE 350de 4Matic e Mercedes GLC 300e 4Matic. Accomunati da una “e” che rappresenta la componente elettrica, installata sul cambio automatico 9G-Tronic, si differenziano profondamente sia sul versante dal termico che del pacco batterie utilizzato per alimentare il motogeneratore sincrono.

Diesel ed elettrico insieme per GLE ibrida plug-in, benzina ed elettrico per GLC ibrida plug-in. Entrambe interpretano la terza generazione di elettrificazione Mercedes ibrida ricaricabile, con i risultati più interessanti in termini di autonomia che, merito del pacco batterie agli ioni di litio e di maggior capacità, sono ottenuti da GLE.

Quasi in tripla cifra la percorrenza con una carica completa nel ciclo WLTP. Il dato dichiarato dell'autonomia in elettrico è tra i 90 e 99 km, dove GLC 300e oscilla tra i 39 e 43 km. Focus sulle batterie, installate nella zona posteriore, con un impatto nell’ordine dei 100 litri sul volume di carico utile nel bagagliaio di entrambi i suv, prezzo da pagare per sposare la causa green di EQ Power.

BATTERIA, LE DIFFERENZE DI CAPACITÀ

La specifica di Mercedes GLE 350de 4Matic è da 31,2 kWh, ricaricabili in 30 minuti da una postazione rapida da 60 kW, in alternativa dal Wallbox domestico o “alla spina”, classica soluzione di serie.

Leggi anche: Mercedes EQS, prima visione dell'elettrica di lusso

GLC 300e, invece, ricorre a una batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh. La gestione ottimale dell’energia disponibile porta a scelte differenziate sulla velocità massima raggiungibile nella modalità di guida elettrica, dove GLE ha il limitatore ai 160 orari e GLC ai 130.

MGU A MAGNETI PERMANENTI

Meno marcate sono le differenze prestazionali tra i motogeneratori installati sul cambio. Variazioni minime di potenza massima, dai 136 cavalli di GLE ibrida plug-in ai 122 cavalli di GLC, identico valore di coppia motrice: 440 Nm.

L’algebra elettrico-termica dice, per entrambi i modelli, di una potenza di sistema di 320 cavalli e 700 Nm, sviluppata da un motore turbodiesel 2 litri da 194 cavalli e 400 Nm su GLE, dal turbo benzina 2 litri da 211 cavalli e 350 Nm su GLC.

Nel funzionamento ibrido puro, nel quale l’elettronica gestisce l’apporto dei due motori, le prestazioni velocistiche premiano GLC 300e 4Matic, con 230 orari di velocità massima e un’accelerazione in 5”7 da zero a cento km/h, contro i 210 e 6”8 stabiliti da GLE.