Berlina o station wagon, Grand Sport o Sports Tourer, sarà essenzialmente una scelta da rimettere alle esigenze di spazio nel bagagliaio e alle preferenze stilistiche. Nuova Opel Insignia arriverà al Salone di Ginevra in due declinazioni, accomunate dal pianale Epsilon (fino a 200 kg in meno nel confronto generazionale della carrozzeria SW), dallo stile dinamico del frontale, ispirato dal concept Monza, dalle soluzioni tecnologiche, a partire dai fari IntelliLux e proseguendo con l'infotainment IntelliLink, l'assistente personale Opel OnStar e il debutto, prima per Opel, del cambio automatico 8 marce.

Cambiano le dimensioni, perché se Insignia Grand Sport raggiunge i 4 metri e 89 centimetri, la Sports Tourer vola a 4 metri e 98 centimetri. Passo invariato, 2 metri e 83 centimetri, quelli aggiuntivi si misurano nello sbalzo posteriore. A beneficiarne è il volume di carico, fino a 1.640 litri con i sedili posteriori abbattuti, ovvero, 100 litri extra nel confronto con la vecchia generazione e 190 litri più della Grand Sport. La praticità del portellone con apertura automatizzata - in grado di rilevare eventuali ostacoli -, muovendo il piede nell'area del paraurti, farà parte del pacchetto di accesso e avvio senza chiavi. Un vano che non mancherà di offrire binari, reti divisorie e occhielli per assicurare il carico: è l'optional FlexOrganizer Pack.

L'impostazione progettuale di Opel Insignia Sports Tourer ricalca quella della berlina tre volumi. Sedute anteriori posizionate più in basso, sistema FlexRide tra gli optional, carreggiate ampliate di 11 millimetri e un comfort di marcia che passa anche dai sedili ventilati e massaggianti, nonché riscaldabili (anche quelli posteriori), al pari del volante e del parabrezza.

Elencate le peculiarità tecniche e funzionali della Insignia station wagon, resta una marcata differenziazione stilistica dal montante centrale verso la coda. Anzitutto la cornice superiore cromata al di sopra dei finestrini, che termina sui gruppi ottici posteriori, intersecandoli. Poi la nervatura sulla fiancata e la linea di cintura a cuneo. Quanto alla soglia di carico, il centro stile ha ridotto lo sbalzo tra battuta del portellone e parte terminale del paraurti, garantendo inoltre un accesso dai contorni molto regolari.

La raccolta ordini aprirà già a febbraio, il debutto dal vivo è atteso invece il prossimo marzo all'apertura del Salone di Ginevra.

LA GAMMA OPEL E IL LISTINO PREZZI