Non solo novità dal prodotto di serie dai grandi volumi è il Salone di Ginevra. Tra le stradali di massa e le supercar c'è spazio anche per chi sa mettere le mani nei punti giusti ed estrarre prestazione. ABT si presenta con uno stand ricco di proposte con i quattro anelli sulla calandra. Quattro interpretazioni di modelli Audi, ai quali sommare la monoposto di Formula E del team ABT Schaeffler Audi Sport.

Sportività e prestazioni declinate sotto forma di imponente suv, qual è ABT SQ7, di supercar estrema con Audi R8, oppure di coupé come Audi TT RS-R. Tutte accomunate da un tuning profondo dell'elettronica di gestione del motore. Ed è l'ECU Power S a permettere un ulteriore salto in avanti dei numeri di Audi RS6 Avant. Già oggetto delle attenzioni ABT, al Salone di Ginevra verrà presentata la variante RS6+, una Avant da 705 cavalli e 880 Nm di coppia massima, estratti dal motore V8 4 litri TFSI, altrimenti accreditato di 605 cavalli e 700 Nm nella variante Performance. 

Saranno realizzati 50 esemplari appena, direttamente venduti da ABT, contraddistinti non solo dall'elettronica sviluppata ad hoc, ma da una linea di scarico interamente in acciaio, con catalizzatori sportivi e terminali di scarico rivestiti in carbonio.

Scontato che la fibra venisse utilizzata per caratterizzare l'estetica. E' il materiale prescelto per il nuovo labbro sul paraurti anteriore, le cornici delle prese laterali con pinne integrate, le feritorie dietro le ruote anteriori e le lame sottoporta. Dettagli minori, come le calotte degli specchietti, sfoggiano il medesimo trattamento, nonché il finto diffusore e lo spoiler.

Un'altra novità sta nei cerchi da 22 pollici, il modello GR si potrà scegliere con finitura nero lucido o nero opaco, entrambi con particolari diamantati. All'interno, plancia e sedili in fibra di carbonio e ampi rivestimenti in pelle, perfezionano l'ambiente, insieme ai led inseriti sulle soglie battitacco e le portiere, con proiezione della sigla RS6+ sull'asfalto.