Mustang, Focus RS, fino alla Ford GT Heritage Edition, nella livrea celebrativa della GT 40 del 1966. Tutte al Salone di Ginevra, tutte firmate Ford Performance. Poi c'è lei, Ford Fiesta ST, "partorita" dalla stessa divisione e simbolo di una sportività in formato tascabile, ma soprattutto con la scommessa di poter competere nel panorama delle utilitarie sportive affidandosi a un motore diverso da tutte le altre: EcoBoost 1.5 litri tre cilindri.

Potenza e coppia restano sui valori dell'1.6 turbo benzina della precedente generazione. Sempre turbocompresso, sfoggia la doppia iniezione: diretta e indiretta. Duecento cavalli e 290 Nm di coppia massima assicurano un'accelerazione da zero a cento in 6"7.

Diversità di cubature e architetture per raggiungere uno scopo comune: appagare alla guida. Anticipata sull'1.0 turbo, la tecnologia di disattivazione dei cilindri ai carichi parziali arriverà sul prodotto di serie con Fiesta ST: 14 millisecondi appena per escludere un cilindro e viaggiare "a due", con benefici conseguenti in termini di consumo. Altre note tecniche da segnalare dell'unità 1.5 passano dal turbocompressore progettato per ridurre i tempi di risposta alla pressione del gas - un contributo arriva dai condotti di scarico integrati nella testata - e uno scarico con valvola ad apertura controllata, che migliora in sound nelle modalità di guida più sportive.

Una soluzione da sommare all'amplificatore, artificio per dare altra voce, più "emozionale", al 3 in linea. L'elettronica incide nella taratura di più componenti, con tre diversi profili - Normal, Sport e Track - nel Drive Modes. A variare sono i parametri di funzionamento del motore, dell'acceleratore, del servosterzo e i controlli della dinamica di marcia. In modalità Sport varia la mappatura e la rapidità di risposta alla pressione del gas, il servosterzo dà un feeling più diretto con la strada, la valvola sullo scarico si apre e l'amplificatore del sound è attivo. In Track, esclusione del controllo di trazione e un ESC che lascia maggior spazio al guidatore prima di intervenire per correggere la dinamica del veicolo. ESC peraltro anche escludibile totalmente. Il Torque Vectoring control, invece, frena la ruota interna per migliorare inserimento e percorrenza curva.

Ford Fiesta ST 200, la prova

Lo stile della Ford Fiesta ST è caratterizzato dal motivo specifico della griglia sulla calandra e sul paraurti, dai dettagli bruniti intorno ai fendinebbia, dai cerchi in lega da 18 pollici e il doppio terminale di scarico su un paraurti con finto inserto simil-diffusore. Ford anticipa la presenza di numerosi pacchetti di personalizzazione per le due varianti di carrozzeria. A bordo, i sedili Recaro e il volante con la corona piatta in basso sono due dei dettagli distintivi.

LA GAMMA FORD E IL LISTINO PREZZI