EF7, ovvero, la GT da pista secondo Emmo. Al Salone di Ginevra si è presentata nelle vesti di Vision Gran Turismo, sarà "pacchetto" per i gamers di Gran Turismo su Playstation, in attesa della produzione, rivolta a un ristretto numero di proprietari-piloti, che oltre alla EF7 entreranno a far parte del club Fittipaldi Racing. E' oggetto esotico per quanti vorranno cimentarsi in pista e potranno beneficiare dei consigli e del corso di guida dedicato insieme al campione brasiliano, due volte iridato in Formula 1, due volte vincitore a Indianapolis e con un titolo di Indy Car nel 1989 a completare il palmares sportivo. 

Ingegnerizzata dal gruppo tedesco HWA, responsabile della gestione delle Mercedes-AMG nel DTM, lo stile è firmato Pininfarina. Le note tecniche trapelate a Ginevra dicono di un telaio monoscocca in fibra di carbonio, carrozzeria anch'essa in fibra, motore V8 con bancate a 90°, un aspirato "classico", da 187 kg di peso. Il contenimento delle masse e il posizionamento più in basso possibile sono stati due dei paletti fissati da "Emmo" sin dalle battute iniziali di sviluppo.

L'esempio di equilibrio citato dal campione brasiliano è la Ferrari 458 Italia: medesima ripartizione delle masse, 48:52, con il "plus" del telaio monoscocca in carbonio per la EF7. Non sono stati diramati numeri ufficiali sulle prestazioni assicurate dal motore da 600 cavalli, Fittipaldi ha anticipato un'accelerazione inferiore ai 3" sullo zero-cento, favorita dal peso complessivo intorno ai 1.000 kg. Altro dettaglio tecnico, l'ancoraggio dei triangoli posteriori delle sospensioni direttamente sulla scatola del cambio.

Quanti commissioneranno una EF7 a HWA avranno accesso a una serie di eventi globali organizzati da Fittipaldi Motors, il supporto di uno staff dedicato e di meccanici in caso di guasti in pista, oltre ai già citati corsi di guida.