Italdesign Automobili Speciali, atto primo. Al Salone di Ginevra è il turno della Zerouno, supercar forte di un motore V10 da 610 cavalli e 560 Nm, 5.2 litri aspirato che - insieme al telaio in carbonio e alluminio - inevitabilmente rimanda al mondo Lamborghini. Non solo stile, non solo forme uniche della carrozzeria (in carbonio) dall'azienda di Moncalieri, che cura ingegnerizzazione e realizzazione della Zerouno come delle future proposte, destinate a essere svelate ogni 18-24 mesi

Tutte saranno contraddistinte dall'esclusività della tiratura. Appena 5 esemplari di Zerouno, personalizzabili nei minimi particolari e trasformabili in un animale da pista con accorgimenti specifici, quelli del pacchetto Corsa.

La rinuncia a circolare su strada viene ricompensata da un'efficienza aerodinamica maggiore, frutto della pinna longitudinale collegata all'ala posteriore, dai cerchi monodado, dai sedili con struttura monoscocca in fibra di carbonio e specchietti ultraleggeri.

Filippo Perini, responsabile dello stile Italdesign, ha tracciato linee spigolose, il tratto distintivo è sul muso, tra i gruppi ottici a led, sospesi e incastonati sui profili aerodinamici sdoppiati. La presa d'aria esagonale si ispira al concept GTZero Italdesign del 2016 e convoglia l'aria in un condotto a Y, con due sfoghi laterali davanti al parabrezza.

I passaruota ventilati, i deviatori di flusso davanti alle ruote posteriori, il diffusore, l'ala, attenzione massima alla gestione dell'aria, per incrementare la deportanza. Terrà l'auto aggrappata a terra, insieme al contributo delle gomme Pirelli, con banda colorata a evocare le gamma di mescole proposta in Formula 1. Da 330 km/h, velocità massima dichiarata, si può fare affidamento su un impianto carboceramico con pinze a 8 pistoncini davanti e 6 dietro per fermarsi, dietro cerchi OZ da 20", per fermarsi. L'ottimizzazione aerodinamica coinvolge anche le ruote, sotto forma di profili a turbina pensati per migliorare l'estrazione del calore.

Altro dato legato alle prestazioni, il tempo sullo 0-100 km/h, appena 3"2. All'esclusività di Zerouno a Ginevra si è sommata quella della serie Excalibur Spider, orologio firmato Manifattura Roger Dubuis, prodotto i 8 pezzi unici in occasione del lancio della supercar Italdesign.