Tutto iniziò il 13 febbraio del tumultuoso '68 con la Bizzarini Manta, primo progetto firmato dalla Italdesign di Giorgetto Giugiaro e Aldo Mantovani. In 50 anni la penna e l'estro di Giugiaro hanno dato vita a oltre 200 modelli che hanno scritto la storia dell'automobilismo, dall'Alfasud alla Panda, passando per la Golf. Fino al ben più recente progetto Pop.Up, innovativa visione di mobilità presentata al Salone di Ginevra 2017.

Proprio in Svizzera, Italdesign si prepara a festeggiare il mezzo secolo di attività, antipasto di più fastose celebrazioni casalinghe al Salone di Torino il prossimo giugno. Un compleanno che segna un nuovo inizio, con lo sguardo rivolto ai “next 50”. Presentando una nuova supercar, la versione roadster della Zerouno equipaggiata col motore V10 5.2 litri da 610 cavalli Audi.

Il marchio tedesco è azionista di maggioranza di Italdesign dal 2010 e proprietario dal 2015, anno di uscita della famiglia Giugiaro. E mentre Giorgetto festeggia i 50 anni a Ginevra con una nuova concept elettrica marchiata GFG Style, Italdesign replica con l'inedita supersportiva di cui è stato diffuso un primo teaser.  "Siamo orgogliosi di quanto abbiamo fatto in questi cinquant'anni. Italdesign si è sempre contraddistinta per la capacità di osare, di anticipare i tempi e le necessità dell'industria. Siamo pronti a pianificare i prossimi cinquant'anni", sottolinea il ceo Jorg Astalosh.

"Oggi Italdesign è un incubatore di nuove idee e soluzioni innovative, non soltanto nel Gruppo Audi, ma per il mondo intero e darà forma a quella mobilità tra 50 anni ancora", sottolinea Bernd Martens, presidente della società. In linea con la filosofia 'next 50' è anche il concorso, lanciato oggi e aperto ai giovani tra i 18 e i 35 anni sul tema Future Mobility in Cities: 40.000 euro per progettare soluzioni per la mobilità del futuro nelle città.