Quanto sia diversa, nuova Peugeot 508, prima ancora del totale stravolgimento stilistico sono le dimensioni a certificarlo. Più bassa, compatta e larga, variazioni significative, tali da rappresentare una presenza su strada diversissima. Sei centimetri in meno in altezza, 8 centimetri più corta, 2 più larga. L'ambizione, non celata, è di garantire abitabilità e comfort da berlina media di livello, strizzando l'occhio al dinamismo delle coupé. Dall'andamento della coda, fastback, al muso abbassato in punta, chiaramente spiovente, fino al particolare dell'assenza di cornici intorno ai finetrini.

In 4 metri e 75 centimetri, nuova Peugeot 508 sintetizza tratti scolpiti, un posteriore che dai suv 3008 e 5008 riprende la fascia centrale a raccordare i gruppi ottici, dall'effetto 3D e sempre accesi. Tecnologia led, funzione e pratica: visibilità costante e luminosità adattiva, nonché un motivo ad artigli sempre visibile.

La firma luminosa sul frontale è ripresa direttamente da Peugeot Instinct, concept car dalla quale arrivano le luci diurne a led, un graffio verticale su proiettori full led che, altrimenti, sviluppano l'andamento della calandra, differenziata in funzione dell'allestimento. Active per iniziare, Allure, GT Line, GT a seguire. Il cofano motore è realizzato in alluminio, come i parafanghi, particolari che assistono nell'abbattimento del peso di 70 kg sulla precedente generazione. Altra epoca, altro pianale. Oggi c'è il modulare EMP2, perfezionato per garantire una qualità di marcia degna del competitivo segmento D. Un esempio: alle saldature classiche, Peugeot ha abbinato il rinforzo con colla strutturale. Scelte alle quali sommare sospensioni anteriori con una culla di filtraggio, ammortizzazione attiva su tutte le motorizzazioni benzina e su Peugeot 508 GT, optional a richiesta sui Diesel da 2 litri in su.

Motori, PureTech sportivi e BlueHdi

Annunciata con cinque opzioni, i due turbo benzina PureTech 1.6 litri sviluppano 180 e 225 cavalli, rispettivamente con 250 e 300 Nm di coppia. Entrambi abbinati al cambio automatico 8 marce, offrono prestazioni velocistiche valide per un turismo veloce: 230 e 250 km/h, 7”9 contro 7”3 della PureTech 225 GT, sullo zero-cento. Le alternative Diesel passano dall'1.6 BlueHdi 130 cavalli, 700 Nm e due opzioni di trasmissione: 6 marce manuale o automatica 8 rapporti (210 km/h, 9”7); la variante 2.0 BlueHdi 160 cavalli e 400 Nm con cambio automatico 8 marce (230 km/h, 8”4) e il 2.0 BlueHdi 180 cavalli e 400 Nm di coppia motrice, anch'esso di serie con il cambio EAT8 (235 km/h, 8”3).

Più corta, sul passo i sacrifici minori

Il retrotreno si segnala per alcune caratteristiche degne d'esser raccontate. Visivamente, l'ampiezza dei passaruota e il raccordo con i montanti, un andamento divergente verso il basso che, nella vista posteriore, conferisce l'idea di auto ben piantata a terra. Il portellone, motorizzato, è realizzato in materiale termoplastico, dà accesso a un vano da 487 litri di volume in configurazione 5 posti, valore che arriva a 1.537 litri abbattendo gli schienali dei sedili posteriori. Lo schema sospensivo è a bracci multipli, con ammortizzatori Active Suspension Control su alcune versioni, come anticipato.

Tra le misure caratteristiche di nuova Peugeot 508, manca il dato del passo: 2 metri e 79 centimetri, più corto di 3 rispetto al vecchio modello, parziale sacrificio sugli 8 centimetri in meno registrati in lunghezza. Spazio interno personalizzabile nei rivestimenti e finiture, con materiali pregiati, pelle Nappa o pieno fiore, Alcantara, dettagli in plancia in vero legno, rovere grigio su 508 GT-Line, legno Zebrano su 508 GT.

L'i-Cockpit è marchio di fabbrica Peugeot, su 508 l'interpretazione conferma il volante due razze, la strumentazione si fa interamente digitale con schermo da 12,3 pollici, affiancata da un infotainment touch da 10 pollici di diagonale e definizione HD: di serie dalla versione Allure in su, su Peugeot 508 Active sarà da 8 pollici. I tasti fisici sono realizzati in alluminio satinato, effetto tasti del pianoforte. Allo sviluppo orizzontale della plancia si contrappone un tunnel centrale scavato nella parte anteriore, con illuminazione ambientale che, dall'i-Cockpit Amplify, sarà regolabile in due varianti: Boost o Relax. Non solo luci d'ambiente, anche musica e programmi massaggianti sui sedili, da adattare al profilo selezionato.

Con Night Vision vede al buio

La strumentazione configurabile in 6 diverse modalità è anche il visore sul quale opera il Night Vision. Grazie alla telecamera a infrarossi, assicura una scansione tra i 200 e i 250 metri oltre la copertura degli abbaglianti (con High Beam Assist), un'area nascosta alla vista del guidatore. Fa parte dei numerosi dispositivi di assistenza alla guida, tra i quali contare il cruise control adattivo con stop&go (nelle versioni con cambio automatico), il mantenimento attivo della corsia, la frenata automatica d'emergenza con Distance Alert, il riconoscimento della segnaletica avanzato, il parcheggio completamente automatico.

Prima uscita in pubblico al Salone di Ginevra per nuova Peugeot 508, il lancio sul mercato è previsto, invece, nel mese di settembre.