Il continuo inseguire la perfezione, concetto diventato slogan: Senna – Driven to Perfection. McLaren Senna sarà al Salone di Ginevra con il corredo tecnico e le credenziali velocistiche già svelate, apprezzate a Woking e raccontate sul numero di Auto in edicola. Lo farà impreziosita dal pacchetto realizzato da MSO, uno dei cinque disponibili (quattro verranno presentati in forma virtuale). Senna Carbon Theme si presenterà dal vivo, con una carrozzeria nuda, vestita appena della trama lucida della fibra di carbonio. Sessantasette parti per realizzare il tema più tecnico tra tutti, oltre 1.000 ore di lavoro per la produzione dell'intero set della carrozzeria.

Il tocco di colore è sapiente, nei punti e nel carico emozionale. Più oro che verde, simbolo di una nazione portata da Senna sul casco. Solar yellow applicato ai canali aerodinamici sul muso, le aperture sul cofano, proseguendo con il condotto davanti alle ruote posteriori, il profilo principale dell'ala e la porzione degli archi ruota accanto al vano motore: 250 ore di lavoro per giungere all'effetto finale. Le pinze dell'impianto frenante carboceramico sfoggiano il verde Laurel e non resta escluso nemmeno il blu presente sul casco di Magic, applicato ai dadi ruota.

Detto della doppia S, logo iconico di Ayrton, oggi della Fondazione Senna, applicato con effetto satinato sulle paratie esterne dell'ala, proseguendo con la scritta Senna in trasparenza sui passaruota anteriori, McLaren, nel presentare il Carbon Theme di MSO annuncia la disponibilità, a richiesta, per i clienti che hanno acquistato i 500 esemplari della hypercar, di un set di ruote alleggerito. Disegno sette razze ma, soprattutto, realizzazione del cerchio in carbonio e alluminio, materiali in grado di ridurre l'inerzia della rotazione tra il 10 e 15% attraverso un peso ridotto del 10% e un valore di 7,5 kg dalla lavorazione Hybrid Carbon: una ruota più leggera, tra le masse non sospese, è un vantaggio prezioso nella ricerca delle prestazioni assolute.

All'interno di McLaren Senna Carbon Theme i richiami al giallo e al verde si palesano sotto forma di inserto in pelle sulla corona del volante, cuciture a contasto sul Carbon Black Alcantara delle sedute e negli attuatori di apertura delle portiere. Il costo della personalizzazione vale, da solo, una seconda, rilevantissima, supercar: 340.000 euro per il Carbon Theme realizzato da McLaren Special Operations, oltre i 975 mila euro, prezzo di riferimento di McLaren Senna.

La soluzione in fibra di carbonio a vista potrebbe trovare applicazione anche su altri modelli della gamma di McLaren stradali, anticipano a Woking.