Kamiq, il nuovo city SUV di Skoda, debutterà al Salone di Ginevra dal 7 al 17 marzo, ma la casa boema lo ha mostrato in anteprima a Mladá, storica sede del marchio situata poco distante da Praga.

Sviluppato sulla piattaforma modulare MQB A0, condivisa con gli altri modelli del gruppo VW, coniuga l’agilità di una vettura compatta con i vantaggi di un SUV: posizione di guida rialzata,  migliore visibilità e altezza da terra superiore per una migliore accessibilità. Il frontale si sviluppa su due livelli con gruppi ottici che presentano nella parte alta le luci diurne e gli indicatori di direzione; il design è contraddistinto da linee tese che conferiscono all’auto un carattere un sportivo e dinamico.

È lunga solamente 4,241 mm e questo potrebbe far pensare ad un abitacolo con spazi ristretti, ma la scelta di adottare il passo più lungo del segmento (2651 mm) la rende sorprendentemente comoda e confortevole anche per chi siede dietro.

Gli interni riprendono lo stile visto su Scala, con materiali di qualità e tanta tecnologia a bordo grazie al sistema di infotainment Amundsen che prevede un display centrale da 9,2 pollici che garantisce un facile utilizzo da parte del conducente, sempre connesso grazie alla SIM integrata e con la possibilità di aggiungere il Virtual Cockpit.

Non mancano i più avanzati sistemi di assistenza alla guida che comprendono cruise control adattivo, lane assist e frenata di emergenza con riconoscimento pedoni. Cinque le motorizzazioni previste: tre benzina con potenze da 95 a 150cv, un diesel da 115cv e infine la variante a metano da 90cv.