Si può essere super anche con una taglia small, urbana, da suv cittadino. Volkswagen T-Roc R abbina la compattezza del crossover alla specialità sportiva della casa, battezzata da una R che è prestazioni sotto il cofano, nell’assetto e uno stile caratterizzato ma senza eccessi.

Esordio in pubblico al  Salone di Ginevra, dove andrà con l’accoppiata motore benzina 2.0 TSI e trazione 4Motion, a dialogare grazie al cambio DSG 7 marce. Potenza e coppia assicurano un brio da prodotto sportivo, con 300 cavalli e 400 Nm scaricati sull’asfalto con il supporto dell’elettronica, nella ripartizione della coppia tra i due assi e nel realizzare partenze fulminee, grazie al Launch Control. Lo zero a cento è un affare risolto in appena 4”9, con una progressione che si arresta solo ai 250 km/h, dove interviene il limitatore.

Le differenze stilistiche di T-Roc R rispetto alle versioni più “tranquille” del crossover esistono e si integrano senza clamore. Dagli accenti cromati sulla calandra, alla diversa griglia con logo R in bella mostra, proseguendo con paraurti specifici, come le luci diurne a led, calotte degli specchietti in cromo opaco, cerchi da 18 pollici, quattro terminali di scarico.

T-Roc, il primo contatto con il crossover

Personalizzare la sportività T-Roc è un istante. Si spazia dagli interni in pelle Nappa ai cerchi da 19 pollici, dallo scarico in titanio Akrapovic agli inserti in fibra di carbonio sui pannelli porta. Di serie, per assecondare al meglio la spinta del turbo benzina, un assetto con altezza da terra ridotta, modalità di guida Race, sterzo progressivo e freni maggiorati, gli stessi adottati da Golf R Performance.

Volkswagen T-Roc, scoperta Cabrio: arriva nel 2020

Per sciogliere le briglie al crossover e saggiarne il potenziale senza i vincoli dell’elettronica ad assistere la guida, si possono disattivare sia il controllo di stabilità che il controllo di trazione. A bordo, l’ambiente ha i connotati sportivi sotto forma di pedaliera in acciaio, come il battitacco, sedili profilati nel contenimento di schienale e seduta – con lettera R ricamata – e leva del cambio in pelle e inserto in alluminio.