Mike Manley nelle vesti di sostituto Marchionne fa sentire la sua voce e va giù duro a Ginevra mentre presenta le novità del Gruppo FCA, tra Alfa Romeo Tonale, il suv medio che sarà anche ibrido, l’ibridizzazione (appunto) di Jeep con Renegade e Compass, e la Centoventi Concept.

"C’è chi pensa che Fca sia scettica sull'elettrico. Non c'è niente di più lontano dalla realtà e le presentazioni di Ginevra lo dimostrano".
E poi una bella serie di smentite, a cominciare dal Tridente. "Maserati non è in vendita, ha un incredibile futuro" specifica l’ad a confutare le indiscrezioni di stampa sull'interesse per Maserati dei cinesi di Geely. I conti? Tutto bene, almeno pare: "I target finanziari al 2022 sono confermati. Il bilancio non è mai stato così positivo, con ebit record e niente debito . Ai risultati hanno contribuito le vendite record di Jeep e Ram".
Netto anche sulle alleanze: "Stiamo sviluppando da soli la nostra piattaforma per l'elettrico. In futuro perché no, valuteremo eventuali collaborazioni, se ci danno la possibilità di crescere e rafforzarci. Il Gruppo francese PSA? (Bloomber aveva scritto che il n.1 Tavares sarebbe disponibile a pesnare a FCA…)  Parlo in generale…".
Qualcuno chiede della possibilità di acquisto di una piattaforma elettrica da Volkswagen, la risposta non lascia spazio a dubbi: "Non abbiamo preso in considerazione questa ipotesi. Nel 2025 avremo abbastanza elettrificazione nel nostro portafoglio per essere in grado di raggiungere gli obiettivi Ue. La domanda però è: il mercato le vorrà comprare? Oggi i veicoli elettrici rappresentano meno del 2% del mercato europeo e se guardiamo alle previsioni crescerà al 30% al 2024. E' un grande aumento rispetto a oggi e quindi noi stiamo analizzando le opzioni per cui se il mercato vuole comprare noi avremo i veicoli giusti da offrire".
Questo mentre procede senza problemi il piano Italia: "Il piano di investimenti da 5 miliardi per le fabbriche italiane va avanti. Entro la fine dell'anno le vetture ibride che avete visto oggi (Jeep Renegade e Compass Andr) entreranno in produzione e all'inizio del 2020 arriverà anche la 500. Abbiamo un piano chiaro, dobbiamo elettrificare la maggior parte delle nostre linee, gli investimenti annunciati servono a questo". Per la cronaca, le Jeep Renegade e Compass saranno prodotte a Melfi, dove si fanno già le altre motorizzazioni della Renegade e la 500X. 
E Lancia? "Lancia è venduta solo in Italia e non inizierò a venderla in altri Paesi. È un brand nazionale in Italia per via della sua storia e della sua eredità. Lo scorso anno ha venduto 45-46.000 unità in Italia dove quindi è un marchio in salute dove fa il suo meglio e dove resterà".
Poi uno sguardo su altri mercati: "La Cina è importante, siamo molto impegnati. Abbiamo due stabilimenti con il nostro partner Gac per Jeep e miglioreremo anche Alfa e Maserati".
Il futuro, la guida autonoma ha una strada chiara.
"Stiamo lavorando bene con Bmw sulla guida autonoma. Abbiamo una forte collaborazione e se continueremo a lavorare così, proseguiremo anche in futuro".