Nello stand McLaren, al Salone di Ginevra, le protagoniste sono la 600 LT e la 720 S Spider, ma a rubare la scena è stata la convitata di pietra presentata dall’AD di Woking, Mike Flewitt. 

Durante la conferenza stampa, il boss della Casa britannica ha annunciato la l’intenzione di introdurre un nuovo modello, una nuova Grand Tourer e la notizia è stata accompagnata dalla prima immagine rilasciata della vettura, ancora sotto pesanti camuffature.

Riserbo sul nome ufficiale e sui dettagli tecnici, ma in McLaren si sono sbilanciati, promettendo di ridefinire il concetto di GT secondo la loro interpretazione.

“La quarta McLaren che sarà realizzata proseguendo il business plan Track25 sarà la nostra interpretazione della Grand Tourer” ha dichiarato Flewitt.

“Sarà un’auto in grado di combinare alti livelli di performance assieme a capacità di viaggiare, tutto racchiuso da un telaio e una scocca leggeri. E’ una vettura progettata per coprire lunghe distanze e per questo sarà confortevole e spaziosa. Ma con un livello di agilità mai vista prima nel segmento. Inoltre sarà la Grand Tourer più leggera e potrà contare sul migliore rapporto peso-potenza... Lo prometto, sarà la più veloce”.

Sta per nascere la sportiva a motore centrale più versatile di sempre?