È tra i brand che, sul fronte del design, hanno maggiormente cambiato volto negli ultimi anni. Skoda Vision iV, dal Salone di Ginevra, anticipa il crossover elettrico che verrà prodotto dal 2020, quando su strada andrà con piattaforma MEB e scelte di stile molto interessanti.

Da show-car, sviluppa gli stilemi del marchio, fatti di linee taglienti e movimentate, con la novità di una fascia luminosa a percorrere tutto il frontale, dall’effetto cristallino, che si ritrova anche all’interno.

Batteria agli ioni di litio, sufficiente per assicurare 500 km di autonomia di marcia e in grado di ricaricarsi fino all’80% in appena 30 minuti. Due motori elettrici, per una potenza di sistema pari a 306 cavalli, quattro ruote motrici attivate solo in frangenti specifici. Della tecnica, Skoda Vision iV Concept, sfrutta tutto il meglio che l’architettura modulare MEB di Volkswagen può offrire.

L’interpretazione originale arriva sul design, con cerchi aerodinamici da 22 pollici, le immancabili telecamere al posto degli specchietti. Solo la linea di cintura sembra tradire una similitudine spiccata con Volkswagen ID. Crozz 2, per certi versi gemello del crossover Vision iV Concept.

Nel percorso che la porterà al modello di serie, la prima elettrica Skoda realizzata su pianale MEB sfoggia interni, se possibile, ancor più interessanti delle scelte prodotte sulla carrozzeria.

La plancia è disegnata su più livelli orizzontali: quello intermedio, con lo schermo dell’infotainment sospeso al centro, adotta una finitura particolare, un rivestimento morbido in grado di replicare l’effetto cristallino delle superfici trasparenti. Sarà un dettaglio che ritroveremo sui futuri modelli del marchio, anticipano dal centro stile Skoda diretto da Oliver Stefani.

Altra novità: l’assenza delle classiche bocchette d’aerazione, annesse ad una serie di feritoie dalle quali passerà il flusso d’aria della climatizzazione. Integrazione massima tra stile e funzione: l’infotainment sarà connesso agli smartphone, alloggiati sul tunnel su due spazi con ricarica a induzione integrata.

Il concept elettrico ricerca la massima sostenibilità ambientale anche nei materiali, lo fa adottando tappeti in lana trapuntata e biodegradabile, sedute in microfibra Dinamica – ottenuta da fibre in poliestere riciclato -, rivestimenti dall'effetto pelle ma ottenuti attraverso materiali vegani come l’Ultrasuede, microfibra ecologica.