È piccola ma fa parte di un grande progetto. Tra le anteprime mondiali presentate al Salone di Ginevra 2019 c'è anche un'automobile elettrica, la Honda Tomo: frutto di una tesi sviluppata da 13 ragazzi dello IED, l'Istituto Europeo di design.

Lo speciale sul Salone di Ginevra

A sviluppare e rendere realtà questo progetto tecnico è la Honda, che ha trasformato in quattro ruote il sogno dei ragazzi del Master biennale in Transportation design dello IED di Torino, sede del network che forma i designer del futuro.

La concept car elettrica è stata ideata proprio come avviene all’interno di un automotive design centre: la Casa giapponese ha chiesto agli studenti di lavorare su un brief dal titolo "Honda next fun driving", con l’obiettivo di disegnare quello che secondo loro sarebbe dovuto essere il mezzo di trasporto ideale per i giovani da qui a sei anni.

Dopo una lunga fase di ricerca intorno a valori chiave come amicizia, divertimento alla guida e rispetto per l’ambiente, e dopo mesi di progettazione, è nata l’idea Honda Tomo: l'auto a metà strada fra uno smart device e un mobility tool. La concept car elettrica è infatti in grado di unire in un unico abitacolo, il divertimento per il tempo libero con le esigenze lavorative in città. Ed è pensato per essere un fedele compagno di guida, in grado di adattarsi ai desideri e alle esigenze di chi la guida.

Il nome non è certo stato scelto a casa: "Tomo" in giapponese significa proprio amico. Una parola che sottolinea l’immagine evocativa di un mezzo di trasporto che racchiude in sé tutto ciò di cui l’utente ha bisogno nella vita di tutti i giorni, dentro e fuori dalla città.

Honda Tomo ha una lunghezza di 3997mm, larghezza 1893mm, altezza 1556mm con un interasse 2690mm. Piccola ma giovane, la sua volumetria è quella di una coupé ma le sue funzionalità rivelano un'anima da mini pick-up, nascoste da un aspetto esteriore giovane, semplice e "amichevole".

L’interno è concepito per offrire esperienze in linea con l’impostazione empatica degli schermi, del volante e del sistema head-up sul windscreen. L’esterno è a sua volta plasmato su queste funzionalità, adattandosi quindi allo scenario in cui il veicolo viene condotto.  

Honda Tomo è stata progettata per un nuovo segmento di mercato in cui non è l’età anagrafica che conta ma l’interesse delle nuove generazioni: quelle che sempre più spesso svolgono un mestiere non tradizionale e che considerano il rispetto per l'ambiente, l'ecologia e la sostenibilità valori fondamentali attorno a cui costruire il proprio futuro.