Conserva il sapore antico della lavorazione artigianale, delle lastre d’alluminio battute a mano per assumere le forme morbide e pulite mostrate al Salone di Ginevra. Carrozzeria Touring Superleggera Sciàdipersia Cabriolet offre un’alternativa alla coupé, presentata un anno fa sullo stesso palcoscenico.

Invariata la formula per arrivare a un prodotto unico, realizzato su richiesta, con l’assoluta possibilità di personalizzare ogni dettaglio. Dal telaio di Maserati GranCabrio, la Carrozzeria nata nel ‘26 – tornata in attività negli ultimi anni nella sede di Terrazzano di Rho – sviluppa un abito che richiama il passato.

Scelte di stile che evocano gli anni Settanta, con tagli netti a descrivere il frontale basso e la coda. Poche spigolosità a interrompere forme della carrozzeria altrimenti piene. Le applicazioni in alluminio, con diverse lavorazioni – lucido o spazzolato – caratterizzano l’anteriore e la coda tronca.

Lo speciale sul Salone di Ginevra 2019

A bordo, la cabriolet quattro posti abbina rivestimenti in pelle bicolore a inserti in alluminio spazzolato su plancia e portiere, su specifica richiesta del collezionista committente.

Sei mesi di lavoro in fabbrica, tra Rho e Torino, tanto serve per giungere alla sintesi della Sciàdipersia Cabriolet partendo da Maserati GranCabrio. Progetto, quest'ultimo, tra gli i baluardi residui della sportività V8, ricercata attraverso un’unità aspirata, il 4.7 litri da 460 cavalli e 520 Nm.

Lo schema tecnico prevede il cambio in blocco con il differenziale al posteriore, per una massa complessiva di 1.880 kg. 

Più attenzione alla ricerca stilistica e l'attenzione nella realizzazione, che non alla prestazione assoluta, con il progetto Sciàdipersia Cabrio di Carrozzeria Touring. Lavorazione artigianale nel trattare i pannelli della carrozzeria a mano, così come gli interni, la verniciatura e gli accoppiamenti, sottoposta alle verifiche di un controllo qualità scrupoloso per un oggetto unico e curato nei minimi dettagli.