Quinta generazione per Subaru Forester. Al Salone di New York il SUV delle Pleiadi, ormai un classico della gamma, punta a un rinnovamento complessivo. Confermando le doti di grande funzionalità e praticità. Il design diventa più importante, ma non è certo rivoluzionario. In linea con quello mostrato da nuova Impreza e XV. Ovvero griglia prominente, fari a led e paraurti di generose dimensioni. Nuovi i gruppi ottici posteriori, come il portellone.

Tre i nuovi colori della carrozzeria: Crimson Red Pearl, Horizon Blue Pearl e Jasper Green Metallic. I cerchi in lega sono disponibili da 17” e da 18”

Aggiornato il classico quattro cilindri boxer benzina da 2.5 litri. La potenza è di 185 cavalli e la coppia di 239 Nm. Confermata la trasmissione automatica CVT. Altro marchio di fabbrica la trazione integrale, la Subaru Symmetrical AWD. L’aggiornamento generale prevede sedili anteriori ridisegnati per una migliore abitabilità, grazie anche alla Subaru Global Platform, che permette un passo più ampio e una migliorata capacità del bagagliaio.

L’abitacolo presenza anche il nuovo schermo centrale da otto pollici. Touch, pronto per Android Auto, Apple CarPlay, wi-fi. Il quadro strumenti invece resta analogico, con uno schermo centrale LCD.

L’assistenza alla guida è supportata dal pack EyeSight, che comprende Driver Focus, che segnala la stanchezza del guidatore dopo aver utilizzato il riconoscimento facciale. Presenti anche la frenata d’emergenza, il cruise control adattivo, l’avviso dell’angolo morto e l’assistente del mantenimento della corsia.