Più potenza, consumi migliori e bollo auto azzerato o ridotto. Sono importanti le carte che cala Skoda Octavia G-Tec, la wagon a metano all’ultima evoluzione della sua generazione in attesa di quella nuova.

La ricetta è importante. Esordio su un modello di serie per il nuovo 1.5 turbo da 130 cavalli. Si era visto sul SUV metano-ibrido-integrale Vision X. Il quattro cilindri abbassa le emissioni di CO2 e garantisce un’autonomia a gas naturale di 480 km chilometri.

A supporto c’ è il serbatoio da 11,8 litri di benzina. Con questa soluzione Octavia G-Tec sarà considerata "monovalente" (la benzina fungeda riserva). Scelta tecnica che consente l’esenzione al 100% del bollo auto Lombardia, Piemonte e Provincia di Bolzano. E la riduzione del 75% in tutte le altre Regioni.

Un passo in avanti e nel futuro prossimo, perché il 1.5 TGI sarà adoperato anche da altri modelli Audi, Seat, Skoda e Volkswagen.

Le bombole di metano sono tre (uno in acciaio due in materiale composito) per una capacità totale di 17,7 kg. Il che significa che circa 17 euro di spesa carburante (a gas) si possono fare 480 chilometri. Ovvero con un euro di spesa si percorrono 27 km.

Il 1.5 dispone di una potenza superiore di 20 cavalli rispetto all’attuale 1.4 TGI. E’ dotato della fasatura variabile della valvola di aspirazione con funzionamento a ciclo Miller. Le emissioni di anidride carbonica sono ridotte del 25% rispetto alla benzina. Limirara  anche la produzione di ossidi di azoto (NOx), senza emissioni di particolato. Il motore e metani rispetta la normatica Euro6d-Temp. E' abbinato solo con il cambio DSG a doppia frizione a 7 marce.

Tre gli allestimenti annunciati, Active, Ambition e Style. Il prezzo in Italia non è ancora noto.