Renault gioca due carte importanti al Salone di “casa”. Un SUV elettrico cittadino, modello di globar car futuribile a breve termine, e un concept che prefigura la mobilità autonoma e premium. Si chiamano K-ZE e EZ-Ultimo, e chiaramente sono strettamente legati alla sfida delle auto a batteria.

Molto più prossimo nel tempo, anche se legato al risultato del successo commerciale, è K-ZE, il mini SUV elettrico prodotto in Cina. Un segmento A, paragonabile per dimensioni a Fiat Panda. E pensata per avere una larga diffusione. Per ora è una concept ma nel 2019 sarà lanciata in Cina.

Infatti è realizzata in sinergia con Dongfeng Motor Group. La risposta dello sterminato mercato darà il responso per un’eventuale diffusione.  Le linee della piccola global car elettrica sono abbastanza decise e vistose, evidentemente volte a dare una personalità d’impatto alla vettura. 

Si tratta di una piccola cinque porte a trazione anteriore, con  pacco batteria è sotto i sedili. La piattaforma è la CMF-A (Common Module Family), aggiornata  per la vettura elettrica. L’autonomia dichiarata è di 250 chilometri nel ciclo NEDC: con il più affidabile e decisamente più attuale WLTP, di possono ipotizzare circa 200 km di range. La ricarica si può fare da presa domestica o da colonnine pubbliche.

EZ-Ultimo è un robot-veicolo: un concept realizzato per mostrare le potenzialità della mobilità urbana condivisa. Dotato di guida autonoma di livello 4, elettrico e connesso. E votato a proporre una esperienza di viaggio premium. Per momenti speciali, al fine di spostarsi in città o per fare scoperte turistiche all’insegna del lusso.

Quindi disponibile on demand per uno spostamento, un’ora o un giorno. Per privati o aziende che vogliono presentare questa offerta. Un salotto individuale con i comfort e servizi, accesso facilitato dalla apertura automatica e al sedile disposto con binari girevoli.

L’abitacolo prende ispirazione dal mondo dell’arredamento. Dotato materiali come legno, marmo e pelle, per il top del lusso. Ovviamente presente Augmented Editorial Experience(AEX) che associa contenuti editoriali premium personalizzati con un’interfaccia multimediale e la mobilità per rendere speciale ogni viaggio.