Se la scultura Aesthetics A richiedeva una buona dose d'immaginazione per intravedere le prospettive della futura generazione di Mercedes CLA, dal Salone di Shanghai arriva un quadro più chiaro su cosa attenderci. Gorden Wagener, responsabile dello stile Daimler, aveva anticipato una trasformazione degli stilemi alla ricerca dell'essenzialità. Al salone asiatico si scopre una berlina compatta tre volumi molto sportiva e ricercata: Mercedes Concept A Sedan. Gran parte del merito va alla calandra Panamericana, introdotta inizialmente su Mercedes-AMG GT R e trasferita sui modelli dal taglio più dinamico, da ultimo AMG GLC 63

I gruppi ottici triangolari assicurano al frontale un'aggressività completata dal cofano con quattro nervature e una fascia paraurti anche qui ripresa dai modelli di segmento superiore Mercedes. «Il Concept A Sedan è al tempo stesso hot e cool. Dall'abbinamento di proporzioni perfette con un disegno delle superfici sensuale, la prossima generazione di compatte ha il potenziale per accompagnare verso un'era tutta nuova del design», ha spiegato Wagener.

Il concept ha una lunghezza di 4 metri e 57 centimetri (CLA oggi raggiunge i 4 metri e 64 centimetri), per 187 centimetri in larghezza e un'altezza di 1 metro e 46 e gioca con la riduzione degli sbalzi, soprattutto quello posteriore, visti i vincoli dettati dall'architettura tutt'avanti. Frontale a parte, altri dettagli chiave nelle proporzioni della berlina compatta sono nell'arretramento della cellula abitacolo verso la coda e nell'adozione di maniglie a filo con la carrozzeria. Altra nota che spicca, la convergenza della nervatura che percorre l'intera fiancata e del taglio del paraurti posteriore verso il centro della coda, dalla quale nascono fari forse meno originali di quanto non siano quelli anteriori.

LA GAMMA MERCEDES E IL LISTINO PREZZI