Jeep Yuntu Concept è un modello storico per il Marchio più conosciuto, a livello globale, di FCA. Al Salone di Shanghai è stato presentato il prototipo della prima auto ibrida plug-in di Jeep.

Un SUV di dimensioni importanti, capace di sette posti, con tre file di sedili. Evidentemente pensato principalmente per i mercati di USA e Cina, ma senza dubbio con un appeal anche per l’Europa. Mostrando un ottimo potenziale globale, non solo per il prestigio del brand.

Jeep non ha reso note le specifiche del powertrain. Dovrebbe essere molto simile, se non uguale da quello della Chrysler Pacifica Hybrid, dotata di batterie 16 kWh e spinta da 260 cavalli forniti dal motore V6 Pentastar a ciclo Atkinson e da due propulsori elettrici, gestiti dal nuovo cambio automatico EVT.

Il design è il grande fattore distintivo. Pur rimanendo nel retaggio classico di Jeep, impossibile confondere la griglia frontale, si presenta molto squadrato. Affilato, moderno, quasi minimalista, come gli interni. Ma estremamente tecnologico. Nell’abitacolo ci sono 11 schermi forniti da Magneti Marelli.

Yuntu in cinese significa Nuvola: questa concept non promette tempeste, ma qualcosa di molto più interessante.