Al Salone di Shanghai, Mercedes GLB, si presenterà ufficialmente da show car. Entro fine anno, poi, sarà la volta del debutto nelle vesti definitive.

Un suv di segmento C, sviluppato partendo dal pianale della nuova Classe A, presumibilmente nella specifica per dimensioni e passo più generosa, quella adottata su Mercedes CLA.

Potrebbe presentarsi un SUV da oltre 4,50 metri di lunghezza, certamente proporrà soluzioni di stile mirate alla versatilità d’impiego, a partire da un volume posteriore quasi da station, per regolarità delle linee e coda allungata

É un modello inedito, che non va a sostituire Mercedes GLA, attesa nel corso del 2020 alla seconda generazione. L’impostazione visiva trasmessa dai muletti di sviluppo è di un prodotto per visione simile a quanto fa MINI con Countryman, interpretato però in un segmento di mercato superiore per dimensioni.

INTERNI, AMPIO SCHERMO E VOLANTE TOUCH

Un bozzetto anticipa le soluzioni che troveremo all’interno, sulla show car attesa a Shanghai, il 16 aprile prossimo. Il Widescreen della strumentazione e multimedialità caratterizza la plancia come su Classe A, il volante con i-Pad touch un altro particolare che emerge, insieme al touchpad sul tunnel. Ritroveremo tutto il meglio dell'infotainment Mercedes, tra MBUX e assistente personale, gestures e servizi connessi.

Le motorizzazioni attese spaziano tra i turbo benzina di ultima generazione, i 2 litri modulari e l’1.3 litri, affiancati dai Diesel 2.0. Il concept, visto il Salone eletto per l’anteprima, difficilmente potrà prescindere da una motorizzazione perlomeno ibrida, che sarà comunque nell’offerta del Mercedes GLB di serie, così come una variante elettrica da interpretare con Mercedes EQB.