Il ProPILOT per l’assistenza avanzata alla guida, il VC-Turbo sotto al cofano. Sono due fiori all'occhiello di Infiniti QX50, suv di taglia media che porterà sul mercato l’unità turbo benzina con rapporto di compressione variabile, ottenuto mediante una diversa altezza del punto morto superiore del pistone. Un elevato rapporto di compressione favorisce l’efficienza del propulsore, vale 14:1 nell'applicazione proposta, mentre il rapporto basso è di 8:1. Cuore del sistema VC-Turbo è l’articolazione multilink alla quale è collegata la biella e, attraverso un braccio attuatore, la variazione di angolazione del multilink si riflette in un diverso punto morto superiore del pistone. 

L’applicazione del 2 litri turbo benzina su QX50 sviluppa 272 cavalli e 380 Nm, ed è collegato a un cambio automatico CVT. Numeri buoni per ottenere prestazioni vivaci: 230 km/h e uno scatto da zero a cento orari in 6”7 nella configurazione due ruote motrici (anteriori); quattro decimi in meno per la versione integrale.

Gli stilemi del suv richiamano QX Sport Inspiration Concept e QX50 Concept. La calandra Infiniti definisce, insieme ai gruppi ottici, un frontale alto e scolpito, sulla fiancata è, invece, il trattamento del montante C a legarsi alle scelte di stile già viste su altri suv del marchio, più accentuate su QX30. Il pianale adotta acciai ad alta resistenza, da 980 MPa, con un vantaggio sula rigidità torsionale misurato nel 23% rispetto al QX50 che andrà a rimpiazzare e, finora, commercializzato negli USA.

Con 4 metri e 69 centimetri in lunghezza va a inserirsi idealmente tra QX30 e QX70, il passo misura 2 metri e 80 centimetri e la modularità degli interni consente di variare lo spazio destinato a passeggeri e bagagli, grazie all’escursione dei sedili posteriori in senso longitudinale.

Sul fronte dei dispositivi di assistenza alla guida, arriva il ProPILOT. Il sistema è in grado di gestire la marcia su singola corsia in autostrada, intervenendo autonomamente su volante, acceleratore e freni. Ulteriori dettagli sul suv di taglia media, quali le soluzioni adottate per gli interni, verranno resi noti il 28 novembre prossimo, al Salone di Los Angeles.