Appuntamento con la storia, per provare a prenderne un pezzetto. Nella settimana del Concorso d'Eleganza di Pebble Beach, dal 16 al 19 agosto, ci sarà spazio per le regine dei rally, auto protagoniste negli anni Ottanta, dei "mostri" specializzati nati dal versioni stradali realizzate praticamente ad hoc per ottenere l'omologazione. Dal 1975 della Lancia Stratos HF Stradale al 1986 della Ford RS200 Evolution, senza tralasciare un esemplare di Ford RS200, "appena" con 250 cavalli, del 1989. 

Sarà la casa d'aste Bonham a battere sette vetture accomunate dall'avere tutte pochissimi chilometri all'attivo ed essere senza alcun prezzo di riserva. La più anziana del lotto è la Stratos HF Stradale, carrozzata Bertone, con motore Dino V6 da 2.4 litri nella declinazione da 192 cavalli. L'esemplare all'asta ha poco più di 12 mila chilometri ed è uno dei 500 pezzi realizzati per l'omologazione in Gruppo 4.

Del 1983 è la Lancia Abarth 037 Stradale, con carrozzeria in kevlar e fibra di vetro, motore centrale 2 litri sovralimentato con volumetrico, 205 cavalli e trazione posteriore. All'asta va un esemplare con 9.400 km all'attivo. 

Dopo la 037 fu il turno della Lancia Delta S4 Stradale, che raccolse il testimone tra le Gruppo B nel 1985. La S4 Stradale all'asta ha 8.900 km ed è rimasta in possesso di un unico proprietario sin dalla produzione: 200 esemplari, motore con doppia sovralimentazione, turbo più volumetrico, per 250 cavalli dal milleotto omologato per circolare su strada, contro i 480 cavalli della S4.

Il confronto tra le Gruppo B fu spettacolare e tragico, parentesi chiusa al termine della stagione 1986. Rivali della S4 furono la Audi Quattro, la Ford RS200 e la Peugeot 205 T16, tutte presenti all'asta di Bonham nelle rispettive versioni stradali. La Audi Sport Quattro S1 è un esemplare del 1985, come la Peugeot 205 Turbo 16 (appena 1.200 km all'attivo), mentre la Ford RS200 Evolution è stata realizzata nel 1986 e sotto il martello passerà uno dei 24 esemplari costruiti.