Una scelta anzitutto di sicurezza, prima ancora che dettata dal timore di vedersi sospesa la patente e inflitta una pesante multa (da 160 a 646 euro). L'utilizzo dello smartphone mentre si è al volante è pratica che non dovrebbe avere motivo d'esistere, tanto più con la miriade di soluzioni dedicate messe a disposizione dai sistemi di infotainment. In casa Opel sono ben tre le proposte per interfacciarsi in modo sicuro con lo smartphone, mantenendo le mani ben salde sul volante.

Dalla Opel Karl fino alla Opel Insignia, ogni modello offre una soluzione dedicata alla multimedialità e al controllo dello smartphone, mediante tasto al volante, tocco sul display o comandi vocali (Siri e Google). Alternative che partono dalla basetta porta smartphone FlexDock dedicata a Opel Adam e Corsa - con ricarica integrata del telefono - e trovano la sublimazione massima nel sistema Navi 900 IntelliLink, proposto su Opel Astra, Opel Mokka X e Opel Insignia, al quale non manca la ricarica induttiva. 

La soluzione R 4.0 IntelliLink offre già la connettività bluetooth e un touchscreen da 7 pollici di diagonale, oltre alla possibilità di integrare il protocollo Android Auto o Apple CarPlay. Lo step proposto dal sistema Opel Navi 4.0 IntelliLink, su Opel Karl, Opel Adam, Opel Corsa e Opel Zafira, aggiunge il navigatore satellitare con cartografia europa, rappresentata anche in 3D, in aggiunta ai servizi di Opel OnStar, tra i quai la possibilità di invio del percorso direttamente da parte dell'operatore (o tramite app MyOpel, dallo smartphone). 

Opel Grandland X, primo contatto

Su Opel Crossland X e Opel Grandland X, il sistema è ribattezzato Navi 5.0 IntelliLink e si differenzia per uno schermo da 8 pollici di diagonale. Appe CarPlay e Android Auto sempre a bordo. 

LA GAMMA OPEL E IL LISTINO PREZZI