La potenza? Non è mai abbastanza, in particolare se si parla di supercar.

Capita così, di certo non per caso, che un preparatore del calibro di Brabus abbia deciso di mettere le mani sulla Mercedes AMG GT che già come esce dalle linee di produzione in grado di erogare 510 cv al fine di innalzarne la potenza massima fino alla soglia di 600 cv.

Del propulsore 4 litri di cilindrata è stata aggiornata la gestione elettronica con la nuova centralina aggiuntiva Brabus PowerXtra B40 che ha ridefinito da una parte i tempi di iniezione e accensione e dall’altra ha leggermente incrementato la pressione di sovralimentazione.

Ai 90 cv aggiuntivi corrispondono 100 Nm di coppia motrice supplementare che scaricati sull’asfalto si traducono in 3”6 necessari per scattare da 0 a 100 orari mentre la velocità massima sale da 310 a 325 km/h. Contemporaneamente alla rivisitazione del motore è stata sostituita l’intera linea di scarico, ora completamente realizzata in lega di titanio.

Il nuovo impianto di scarico pesa il 40% in meno dell’originale e assicura al tempo stesso una migliore evacuazione dei gas combusti unitamente ad un sound più entusiasmante “a comando” del conducente mediante l’intervento di un’apposita valvola che stravolge il sound. Importanti modifiche sono state apportate anche sotto il profilo dell’aerodinamica: spoiler sottoparaurti anteriore, prese d’aria laterali, paraurti posteriore con diffusore, tutti elementi realizzati in leggerissima ed ultraresistente fibra di carbonio e sviluppati in galleria del vento per ottimizzarne le performance.

Aggiornato e ottimizzato anche l’assetto grazie a specifiche molle sportive che ribassano il baricentro della vettura di 15 mm mentre per quanto riguarda i cerchi in lega la scelta è ricaduta sui Brabus Monoblock “F” Platinum Edition multirazze a “Y”. Le misure sono 9,5X 20” all’avantreno e 11X21” al retrotreno con pneumatici 275/30 R20 e 305/25 R21 rispettivamente.

Gli interni: qui il tuner di Bottrop lascia ampia libertà di scelta ai gusti e alla fantasia dell’appassionato che può attingere a piene mani da una sterminata gamma di possibili materiali, pregiati o hi-tech, nelle più vivaci colorazioni.