E' un intervento a 360 gradi, quello che Techart realizza su Porsche 911 Turbo S. Dall'aerodinamica all'elettronica, dagli interni all'assetto, nessun dettaglio è lasciato al caso. Esteticamente sono i particolari del kit aerodinamico a segnalarsi. Dallo splitter attivo, in grado di modificare la propria estensione per ridurre la portanza alle velocità più elevate, fino alle pinne verticali esterne alla fascia paraurti anteriore, ovviamente tutta in carbonio. Migliorano la deportanza, senza penalizzare la resistenza all'avanzamento. 

Un lavoro combinato con il fondo, l'estrattore e la nuova ala su due piani. Nella modalità Performance Mode lo splitter si estende e l'ala posteriore si solleva in altezza e assume una configurazione a 15° di incidenza. A 300 km/h, Techart 911 GTStreet R offre 321 kg di carico. Altri accorgimenti li ritroviamo nei passaruota aperti, per far fluire verso la coda le turbolenze generate dalle ruote, nella presa d'aria collocata sulla griglia del boxer 6 cilindri 3.8 litri e nelle cornici in carbonio intorno alle prese d'aria laterali.

Pochi ma sostanziali gli interventi legati al motore. E' sufficiente l'aggiunta della centralina Techart Techtronic con mappature differenti per spremere tutti i cavalli dal boxer turbo. In modalità Normal non interviene e lascia la 911 Turbo S con la mappa definita da Porsche, in Sport e Sport Plus beneficia dei diversi parametri sulla pressione di sovralimentazione e la potenza aumenta di 60 cavalli, insieme a 130 Nm di coppia. I nuovi riferimenti diventano, quindi, 640 cavalli e 880 Nm di coppia. Un ulteriore step è atteso a inizio 2017, quando ci si potrà spingere fino a 720 cavalli. 

Secondo componente rivisto da Techart, lo scarico. Oltre alla possibilità di scegliere i terminali in carbonio, in alternativa a quelli di serie, la linea è caratterizzata dalla presenza di valvole a controllo continuo, per ridurre la contropressione in funzione delle diverse condizioni di carico del propulsore. 

Porsche 911 Turbo, il test a Kyalami

Le prestazioni di Techart 911 GTStreet R sono racchiuse in uno 0-100 da 2"7 e una velocità massima di 338 km/h, numeri che vanno confrontati con i 2"9 e 320 orari del modello di serie. A completare il tuning, due differenti proposte di cerchi in lega, entrambi forgiati, da 20 o 21 pollici, sospensioni modificate nella rigidità delle molle elicoidali, sistema di sollevamento dell'asse anteriore di 60 millimetri, interni a scelta tra pacchetto Exclusive e Clubsport. Il primo offre rivestimenti in pelle, il secondo dettagli in Alcantara, ma soprattutto un roll-bar in tinta con la carrozzeria e cinture di sicurezza a sei punti.