Della vostra Audi R8 non ne avete ancora abbastanza? Nessun problema, basta rivolgersi al tuner giusto. ABT, che della personalizzazione dei modelli del Gruppo VW ha fatto la propria ragion d’essere, si è recentemente messo all’opera anche sul V10 della performante sportiva di Ingolstadt.

L’ottimizzazione dei condotti di aspirazione ed il nuovo impianto di scarico specifico ABT in acciaio inox ad uscite doppie in fibra di carbonio raggruppate due a due, ha consentito al tuner di Kempten di incrementare di 20 cv la potenza massima erogata dalla R8 che passa così da 610 a 630 cv.

Completamente rivisitato l’assetto con l’installazione di un kit molle-ammortizzatori realizzato ad hoc che ribassa anche il baricentro della vettura. Nuove le barre antirollio su entrambi gli assali che consentono alla sportiva tedesca di avere un comportamento dinamico sorprendente ed al tempo stesso di abbatterne di 50 kg il peso complessivo.

Sul duplice versante tecnico-estetico troviamo gli spettacolari cerchi forgiati ER-F da 19” black-magic ed i nuovissimi GR da 20”, sempre ottenuti per forgiatura, con finitura anodized-black. Sul fronte aerodinamico nulla è lasciato al caso: nuovi paraurti anteriori e posteriori, spoiler sottoparaurti anteriore e diffusore in coda, imponenti minigonne laterali che si raccordano ai paraurti mediante parafanghi allargati. Il tutto realizzato e testato preliminarmente in galleria del vento al fine di massimizzare l’efficienza aerodinamica.

A completamento della preparazione anche gli interni sono stati rivisti e corretti in chiave sportiva. Prima ancora di prendere posto al volante il pilota è accolto dall’esclusivo battitacco elettroluminescente con tanto di logo ABT volto a sottolineare, caso mai ce ne fosse bisogno, che sotto sotto… tuning ci cova.