Un extra, solo quando serve. Il “di più” vale 76 cavalli e si aggiunge ai 570 di McLaren 570S, per traghettarla pericolosamente prossima in zona 675LT. Il Caronte in questione è Novitec, che applica i due moduli N-Tronic, nome di battaglia della centralina di gestione del motore V8 3.8 litri biturbo, accanto alla ECU di serie. Plug&play significa collegare pochi cavi e avere la garanzia della prestazione supplementare, i 646 cavalli e 692 Nm quale risultato finale. Il vantaggio: poter selezionare la mappa definita sulla centralina N-Tronic direttamente dall'Active Dynamic Panel. 

Non sarà attivabile a piacimento, invece, lo scarico sportivo, con terminali lucidi a conclusione di una linea dai condotti modificati per ridurre la contropressione, catalizzatore sportivo in sostituzione di quello originale e schermatura termica aggiuntiva. I clienti dal gusto più esotico gradiranno la realizzazione in Inconel anziché in acciaio inox dell'intero scarico. Da Novitec 570S “trattata” con tutte le cure del caso arriva una velocità massima di 335 km/h.

Non solo motore tra le cure proposte. C'è una veste aerodinamica nuova, composta da un'ala fissa posteriore, sottile e perfettamente integrata, che va a completare un cofano motore realizzato in carbonio e dalle prese d'aria che intercettano i flussi che lambiscono il tetto. Il pacchetto aerodinamico conta anche lo splitter, le minigonne modificate e le cover applicate alle prese dinamiche sulle portiere, tutto realizzato in fibra di carbonio.

McLaren 570S Spider, la scoperta del piacere: prova su strada

L'ottimizzazione della sportiva inglese si conclude con il ricorso a cerchi in lega dal diametro differenziato sui due assi (20 e 21 pollici) e l'intervento sull'assetto: dalle molle, per un'altezza da terra ridotta, senza pregiudicare il funzionamento del dispositivo di sollevamento dell'auto, ai distanziali, offerti in versione +22 o +30 millimetri di ampliamento complessivo della carreggiata.