È l’ammiraglia del pieno di tecnologia, dell’elettrificazione a 48 volt, dei sistemi di assistenza alla guida e automazione evoluti, è uno dei modelli di riferimento per il business man. Nuova Audi A8 è certamente tutto ciò. È anche un modello da elaborare? Il bello di ABT è la capacità, indipendentemente dal modello sfornato in Audi, di ritagliare in un nulla la centralina elettronica perfetta, in grado di convivere con l’ECU di serie, senza impattare su nessuna delle funzioni che caratterizzano il progetto di serie.

Con A8 50 TDI non è diverso. Il motore turbodiesel 3 litri sei cilindri ha, di serie, 286 cavalli e 600 Nm di coppia, valori che muovono le oltre 2 tonnellate nell’agilità dei 5”9 necessari in accelerazione, da 0 a 100 km/h, fino ai 250 km/h. Miglioramenti nell’ordine dei decimi sono attesi dopo l’intervento del tuner, che innalza potenza e coppia fino a raggiungere 300 cavalli e 650 Nm.

Svela qualche particolare in più sulla logica di funzionamento della centralina di gestione del motore, ABT. Lo fa spiegando come l’interfaccia con la centralina di serie avvenga in tempo reale, un monitoraggio di 25 parametri sui quali subentra il controllo dell’ECU elaborata. E ai classici diagrammi bidimensionali delle mappe motore, la centralina ABT sostituisce una ricostruzione 3D più dettagliata, che consente di incrociare un numero superiore di parametri.

Audi A8, primo contatto con l'ammiraglia "troppo avanti"

La personalizzazione di nuova Audi A8 offerta da ABT registra anche una gamma di cerchi in lega da 20, 21 o 22 pollici, questi ultimi nel modello GR con razze color nero opaco e superficie diamantata.